1° Maggio, chi rientra e chi se la gode… ecco cosa ci raccontano i “vacanzieri”!

Mare, montagna - tra cui il vicino Monte Amiata in Toscana - gite presso le grandi città o... chi rimane a vedere San Pellegrino in Fiore.

496

Secondo i nostri lettori, dalle continue mail che riceviamo alle quali ringraziamo, e per chi si è prestato a qualche intervista lungo le vie del centro storico della città dei Papi, sarà un 1° maggio all’insegna delle tempeste e burrasche che sono state protagoniste nei giorni pasquali. In città e nelle zone limitrofe invece, ragazzi e ragazze, sperano nel sereno visto i loro progetti: andare al mare partendo il martedì sera e pernottare in tenda sulla spiaggia, oppure prendere il treno e arrivare a Roma o Firenze per i concerti dedicati al giorno della festa dei lavoratori.

Mare, montagna – tra cui il vicino Monte Amiata in Toscana – gite presso le grandi città o… chi rimane a vedere San Pellegrino in Fiore.

“Spero che sia bel tempo in modo da potermi fare un bagno come si deve in mare”- ci racconta Laura che ha appena festeggiato i suoi 18 anni – ” vorrei festeggiare il mio compleanno, il primo maggio è una data ideale per un evento del genere”.

D’altro canto alcune coppie che ritornano proprio quel giorno per ritornare al lavoro: “Mi ero abituato bene” – commentando su mail il nostro lettore Claudio di 35 anni – ” Sono stato 10 giorni con la mia compagna e sua figlia a New York, mi dispiace tornare perchè mi stavo godendo la vacanza riscoprendo l’America dopo 7 anni che non tornavo. Sarà dura riprendere!”

Insomma un ponte lungo tra Pasqua e la “Liberazione” per arrivare al 1° con persone che ritornano e altre che si godranno l’ultimo giorno di festa fino all’ultimo secondo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui