Tutte le rapine avvenute con lo stesso metodo "tradizionale": minaccia con coltello e fuga a piedi

10 colpi in 20 giorni, finisce in carcere a Viterbo il rapinatore seriale delle farmacie

I colpi, tutti avvenuti nell'area romana, avevano preoccupato la cittadinanza e i commercianti

283
Il rapinatore seriale minaccia la commessa di una farmacia sulla Casilina

I Carabinieri di Roma hanno finalmente acciuffato il rapinatore seriale delle farmacie, un 46enne romano, con precedenti, che ora viene trasferito in carcere a Viterbo.

L’uomo è stato ritenuto autore di ben 10 colpi ad altrettante farmacie romane, in appena 20 giorni. Un record che i carabinieri non potevano ignorare e che, a seguito di approfondite indagini, sono riusciti a porvi rimedio.

I colpi, avvenuti nei primi 20 giorni di questo 2019, sono stati tutti effettuati con un “metodo tradizionale”, dicono i militari guidati dal Procuratore aggiunto Lucia Lotti, che ha seguito il caso.

Il duro lavoro dei carabinieri, che hanno incrociato le testimonianze delle vittime con i video delle telecamere, ha permesso di raggiungere il sospettato, identificato grazie a una impronta.

L’uomo era solito agire da solo, con volto coperto dal cappuccio di una felpa e da una sciarpa, armato di coltello, con cui minacciava gli addetti alle casse, facendosi consegnare il denaro per poi scappare a piedi. Nei primi 20 giorni dello scorso gennaio aveva compiuto ben 10 rapine alle farmacie di Via della Bella Villa, Viale Alessandrino, Via delle Palme, Via Polia, Via Casilina, Via S. Giovanni Bosco, Via Alberto da Giussano, Via Ferraironi, nel comune di Ariccia, destando molta preoccupazione tra i farmacisti che, attraverso i loro rappresentanti di categoria, avevano denunciato alla stampa la portata del fenomeno, chiedendo risposte concrete alle esigenze di sicurezza avvertite dalla categoria.

L’esecuzione della misura cautelare è avvenuta presso il carcere di Viterbo ove l’uomo si trova in seguito ad un arresto in flagranza, operato dai Carabinieri della Stazione Roma Alessandrina lo scorso 31 gennaio, proprio mentre stava rapinando un’altra farmacia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui