1000 tamponi per Belcolle, la Asl risponde finalmente all’appello di Fratelli d’Italia

358

L’insistenza di Fratelli d’Italia Viterbo, e successivamente di molte altre voci che si sono aggiunte al coro, è riuscita finalmente a fare breccia: la Asl ha acquistato 1000 kit per effettuare autonomamente tamponi a Belcolle.

“Da giorni stiamo insistendo nel dire che è indispensabile procedere a effettuare tamponi a tutti gli operatori sanitari delle strutture pubbliche e private”, queste erano le parole del capogruppo di FdI Paolo Bianchini già diversi giorni addietro.

Il gruppo, già da inizio mese, aveva inoltre più volte alzato la voce per migliorare le tutele e l’equipaggiamento dei medici e dei sanitari che giornalmente si trovano impegnati nel Viterbese per rispondere all’emergenza e fare di tutto per arginarla.

Ancora, il 10 marzo l’assessore Marco De Carolis (FdI) aveva lanciato la raccolta fondi per aiutare la terapia intensiva di Belcolle che oggi ha superato i 90.000 euro e punta ai 100mila. “Abbiamo lanciato questa raccolta fondi da destinare all’acquisto di presidi medici utili a tutta la comunità da donare all’Ospedale di Belcolle – scriveva l’esponente di Fratelli d’Italia Viterbo – un piccolo gesto di vicinanza a chi da giorni lavora per salvaguardare la nostra salute”.

Oggi, 25 marzo, la loro richiesta di eseguire tamponi “autonomamente” presso l’ospedale di Viterbo, ha finalmente ricevuto una risposta. Era di ieri, infatti, la firma apposta dal direttore generale della Asl che richiede l’arrivo di fornitura “atta a determinare la positività o meno del gene Covid-19”.

Finalmente, dopo tanta insistenza, una buona e importante notizia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui