I turisti potranno usufruire di un parco archeo-naturalistico nel luogo caro a Pier Paolo Pasolini

Il Parco della Cascate di Chia diventa realtà, sabato il taglio del nastro

108

“Dopo un lungo percorso burocratico, non privo di difficoltà, finalmente si parte: sabato 28 maggio alle 10 verrà ufficialmente inaugurato il Parco delle Cascate di Chia. “Grazie alla tenacia degli amministratori del Dominio Collettivo dell’Università Agraria di Chia, degli Utenti uniti nella Cooperativa di Comunità Promo Chia, che volontariamente hanno sistemato, pulito ed abbellito i vari sentieri. Ringraziamo anche i molti volontari di Soriano, in particolare gli amici della associazione Menica Alta, e soprattutto un grazie speciale va alla grande disponibilità dell’assessore alla cultura Rachele Chiani e del sindaco Roberto Camilli che ci hanno aiutati a superare gli ultimi ostacoli burocratici”.

A parlare, in una nota, è il Consiglio di Gestione Dominio Collettivo dell’ Università Agraria di Chia.

“Nell’anno in cui ricorrono i 100 anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini, che tanto ha dato a Chia e al territorio di Soriano – prosegue la nota – tutti i cittadini potranno usufruire di un parco archeo-naturalistico, un luogo ideale per una giornata immersi nella storia, a contatto con la natura in pieno relax.

L’itinerario vi porta a visitare le Cascate di Chia del fosso Castello dove Pier Paolo Pasolini girò la scena del Battesimo di Gesù del film “Il Vangelo secondo Matteo”, ruderi di mulini medievali, tombe etrusche e medievali, e infine ad ammirare l’imponente Torre di Chia, alta 42 metri e ultima dimora di Pasolini.

Il Parco delle Cascate di Chia del Fosso Castello si trova all’interno di un bosco incantato: grandi tronchi, a volte cavi, rami contorti, massi coperti di muschi e felci, i canti degli uccelli e i timidi fiori nel sottobosco rendono l’atmosfera di questo luogo un mondo incantato e meraviglioso…quasi magico! Dopo un breve sentiero si inizia a sentire il rumore dello scorrere del Fosso Castello e all’improvviso sorprendono la nostra vista le magnifiche cascate e salti d’acqua che procedono velocemente tra la fitta vegetazione e i giganteschi massi di peperino che testimoniano la natura vulcanica di questo territorio”.

“Questo immenso patrimonio storico e ambientale – conclude la nota – è il luogo ideale per trascorre una giornata all’insegna della storia, natura e del relax.

 

Vi Aspettiamo sabato 28 Maggio alle 10:00.

Info.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui