Una vita a tutto gas

ACCADDE OGGI: 16 febbraio 1979, nasce Valentino Rossi “The Doctor”

708

Compie oggi 42 anni e di strada ne ha fatta davvero tanta, quasi tutta su due ruote, Valentino Rossi.

Quando era più piccolo, come regalo di compleanno, aveva sempre una moto “per ragazzi di 3-4 anni più grandi“.

Papà Graziano gli ha trasmesso questa passione e il piccolo Valentino si allenava sempre volentieri alla Cava.

Valentino Rossi è nato a Urbino, il 16 febbraio 1979, sotto il segno dell’ Acquario.
E’ alto 182 cm e pesa 65 kg.
Un fisico atletico,  uno sguardo birichino e tanta stoffa.
La sintassi espressiva della sua carriera predilige il verbo “vincere”, ma anche “durare”.

“Passione” e “competizione” le sue parole d’ordine, ma soprattutto la prima.

È già arrivato alla sua 26esima annata nel Motomondiale. Come il vino, più passa il tempo più migliora.

Nove titoli mondiali conquistati (cinque dei quali vinti consecutivamente tra il 2001 e il 2005), è l’unico pilota nella storia del motomondiale ad aver vinto il titolo in quattro classi differenti: 125 (1), 250 (1), 500 (1) e MotoGP (6).

Nel corso della sua carriera professionistica, Valentinik, come viene chiamato affettuosamente dagli amici, ha sempre usato il 46 come numero di gara, poiché questo era il numero precedentemente utilizzato nel motomondiale sia dal padre, sia da un pilota giapponese di cui era molto appassionato, Norifumi Abe; da quest’ultimo Rossi trasse inoltre spunto per il suo primo soprannome agli esordi in classe 125, Rossifumi, cui seguì Valentinik con il passaggio in classe 250 e infine The Doctor dopo il primo titolo conseguito nella classe regina.

Valentino Rossi ha avuto anche l’onore di ricevere il primo Winning Italy Award, per aver contribuito con i suoi successi a valorizzare l’immagine dell’ Italia.

Il 23 ottobre 2011, durante il 2º giro del Gran Premio della Malesia, rimane coinvolto, insieme con Colin Edwards, nell’incidente che ha causato la morte di Marco Simoncelli, la gara dapprima sospesa, verrà poi annullata.

Valentino Rossi viene profondamente turbato dall’incidente costato la vita a Marco Simoncelli, cui era legato da un profondo e sincero rapporto di amicizia.

Vale si allenava sempre con Marco Simoncelli e alla sera andavano tutti in pizzeria a ridere e scherzare.

Nelle stagioni 2013 e 2014 corre in Yamaha ma non riesce ad ottenere il titolo iridato, (collocandosi rispettivamente al 4° ed al 2° posto nella classifica mondiale) nel luglio 2014 annuncia di aver rinnovato per altri due anni l’accordo con la Yamaha.

Il 3 agosto 2007 l’Agenzia delle Entrate contesta a Rossi compensi non dichiarati per 58.950.311 euro, relativi al periodo 2000-2004, chiede anche il pagamento delle sanzioni e degli interessi.

Rossi ha affermato di aver pagato tutte le imposte dovute nel Regno Unito, dove risulta residente.

Nel febbraio del 2008, tuttavia, Rossi raggiunge un accordo con l’Agenzia delle Entrate patteggiando il pagamento e, per eliminare le pendenze amministrative, Rossi nel maggio del 2009 patteggia con la Procura di Pesaro sei mesi di reclusione, anche se non sconterà mai tale pena, né la condanna verrà menzionata nel suo casellario.

Due giorni dopo il suo compleanno sarà alla presentazione del team Petronas SRT, perchè sarà proprio la squadra malese ad accompagnare la nuova  avventura in MotoGP del Dottore. Molti, alla sua età, hanno già smesso di correre.
Anche suo papà Graziano aveva smesso da oltre un decennio.

Quando Graziano Rossi aveva 42 anni, il figlio era già un campione.

In base ai risultati raccolti nella prima parte di campionato deciderà se proseguire anche nella stagione MotoGP 2022.
Tutti noi vogliamo vederlo salire sul 200° podio!

La sua passione e la voglia di vincere sono rimaste intatte negli anni e, soprattutto,  non si è montato la testa.

La sua attuale fidanzata è Francesca Sofia Novello. “Stiamo insieme da tre anni – ha detto la modella – anche se ci conosciamo da prima. Da amici è nato poi tutto, non c’è stato un colpo di fulmine”. Poi aggiunge: “Valentino mi aveva invitato al Rally di Monza – ha spiegato -. Accettai e quella notte decidemmo di fidanzarci. Ora conviviamo”. La modella ha poi descritto il suo uomo, parlando di una persona “normalissima. La vita che conduciamo insieme è molto semplice”, ha detto. Il segreto della loro relazione stabile sta nel tenere separate la loro vita professionale e quella di coppia. Il matrimonio? “Non è ancora programmato”.

Alla prossima vittoria, Valentino. Buon compleanno!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui