Roma, l' ultima genialata della perfida Virgy

300 “monnezzari” in incognito per spiare e multare i cittadini indisciplinati. I rifiuti si ammucchiano, il Comune incassa!

La sindaca della città ormai retrocessa da "Caput Mundi" a "Caput Monnezzae", dunque, non solo è incompetente reoconfessa e deboluccia di comprendonio. No... E' anche una serpetta

276

Non contenta dei rotondi e sibilanti “vaffanculo” beccati in Campidoglio da una delegazione di disabili che si rifiutava amabilmente di ricevere, Biancaneve-disastro-Virgy ha pensato bene di vendicarsi colpendo quei poveracci di romani che – trovando i cassonetti pieni e puzzolenti da innumerevoli giorni – non possono fare altro che liberarsi dei rifiuti abbandonandoli poco elegantemente in strada.

La sindaca della città ormai retrocessa da “Caput Mundi” a “Caput Monnezzae”, dunque, non solo è incompetente reoconfessa e deboluccia di comprendonio. No… E’ anche una serpetta. Sapete che cosa ha combinato, mentre – rammentatelo sempre – nella sua graziosa testina frullante vagheggia ancora di metterlo in quel posto a viterbesi, reatini e civitavecchiesi scaricandoci addosso il surplus di schifezze che si ammassa nella capitale declassata?

Ebbene Mrs. Raggi ha sollevato 300 dipendenti della benemerita ed efficiente AMA dall’ onere della raccolta dell’ immondizia e li ha sguinzagliati – in borghese, quindi in incognito – per le zone più sfigate di Roma con il compito di tampinare, pizzicare, rimbrottare e infine multare quegli sfortunati che – non sapendo cos’ altro fare – lasciano i sacchi di rifiuti nelle pubbliche vie essendo i cassonetti già oscenamente traboccanti!raggi

Cornuti e mazziati. Oltre il danno, la beffa. Insomma – ditelo come vi pare – questa è una porcata vera. Abietta rappresaglia. Invece di rafforzare il servizio di rimozione, la pupilla di Beppe “Grillo parlante” spedisce un battaglione di onorati netturbini a fare gli spioni e a spillare soldini ai residenti disperati e incazzati. Ma non solo. A loro volta i controllori sono controllati da un gruppetto scelto di 007 della “monnezza”, i quali verificano che i loro colleghi perseguitino sul serio (mica per scherzo) i cittadini!

Non ho più parole per offendere la Raggi. Ho attinto alle risorse più riposte del lessico nostrano per etichettarla e sono anche stufo, ormai. Ma, visto che la giovine signora è diventata imbarazzante persino per i Cinque Stelle, perché il ministro degli Esteri Giggino Of Maio non se la prende come accompagnatrice nei suoi fruttuosissimi vagabondaggi internazionali e non se ne serve come abile traduttrice?

Pare che Virgy conosca un sacco di lingue: il romanesco, il trasteverino, il frascatano, il ciociaro, persino il latino maccheronico… Una poliglotta! Sarebbe più utile, no? E, soprattutto, se ne andrebbe finalmente fuori dai coglioni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui