4 novembre, Gioventù Nazionale ricorda i caduti in tutta la Tuscia

120

“Si conclude oggi (ieri n.d.r.) – hanno dichiarato i militanti di Gioventù Nazionale – la nostra iniziativa in ricordo dei caduti della prima guerra mondiale. Viterbo, Civita Castellana, Orte, Capranica, Vasanello sono solo alcuni dei comuni dove, insieme a Fratelli d’Italia e Azione Studentesca, abbiamo portato rose e mazzi di fiori a chi ha donato la propria vita per un’Italia finalmente unita. Riteniamo – hanno continuato i militanti della destra giovanile – che il ricordo di una vittoria che appartiene a tutti debba essere sempre tenuto vivo da Istituzioni, cittadinanza e, non ultima, dalla gioventù, andando inoltre a ripristinare il 4 Novembre come festività nazionale. È in quelle trincee in montagna e sulla linea del Piave, grazie agli assalti degli arditi e dei volontari, spesso neanche ventenni, che il nostro popolo è diventato nazione.

Finchè saremo presenti – ha concluso Gioventù Nazionale Provincia di Viterbo – l’esempio eroico di una generazione non sarà mai dimenticato, tantomeno in un periodo difficile come questo”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui