Uno schiaffo in faccia a tutti coloro che per via del Covid hanno perso il lavoro

5 parlamentari chiedono il bonus da 600 euro, un’indecenza tutta italiana

195
parlamento italiano
Il Parlamento italiano

Fermiamoci, era difficile pensare che nessuno dei nostri politici avrebbe chiesto (o tentato di chiedere) il bonus da 600€ per le partite Iva. Oggi l’organi “anti-truffe” dell’Inps ha fatto sapere che 5 politici avrebbero usufruito del suddetto bonus, una vera e propria vergogna.

Sarebbero tre deputati della Lega, un grillino ed un renziano gli “ingordi” che, non sazi dei loro stipendi da quasi 13mila euro, avrebbero senza ritegno chiesto quelli che per loro sono effettivamente due spicci ma che per molti altri cittadini sono aria fresca in un momento come questo.

E attenzione, perchè i 5 deputati potrebbero essere in buona compagnia: Repubblica afferma che sarebbero coinvolti anche altre duemila persone tra assessori regionali, consiglieri regionali e comunali, governatori e sindaci.

Tantissime le condanne da quasi tutti gli schieramenti politici parlamentari e non, con Salvini che chiede la sospensione immediata per i suoi tre compagni di partito e Di Maio che su Facebook si scatena: “Escano allo scoperto e si dimettano!”.

Anche il presidente della Camera Roberto Fico condanna senza mezzi termini il comportamento dei cinque: “E’ una vergogna che cinque parlamentari abbiano usufruito del bonus per le partite iva. Questi deputati chiedano scusa e restituiscano quanto percepito. E’ una questione di dignità e di opportunità. Perché, in quanto rappresentanti del popolo, abbiamo degli obblighi morali, al di là di quelli giuridici. E’ necessario ricordarlo sempre”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui