80 anni ma non li dimostra, “Via col Vento” fa sognare ancora

550

80 anni portati benissimo! Ha attraversato usi, costumi, mode, epoche diverse. È conosciuto in tutto il mondo, dai giovani e dai meno giovani. Ha fatto sognare intere generazioni. Di chi stiamo parlando? Ma di “Via col Vento” uno dei film rimasti nella storia del cinema internazionale.

Nel 1940 vinse tantissimi premi Oscar (all’epoca un record), tra cui miglior film, miglior regista, migliore sceneggiatura non originale, miglior attrice (Leigh) e miglior attrice non protagonista (Hattie McDaniel, prima afroamericana a vincere un Oscar).

Fu immensamente popolare anche tra il pubblico, rimanendo il film col maggiore incasso nella storia del cinema per oltre un quarto di secolo.Era il 15 dicembre 1939 quando “Via col vento” arrivò nelle sale cinematografiche americane. La prima fu ad Atlanta seguita, dopo qualche giorno, dall’arrivo a New York e Los Angeles. Il film, diretto da Victor Fleming, con le star del cinema Vivien Leigh nei panni di Rossella O’Hara e Clark Gable in quelli di Rhett Butler, costò quasi 4 milioni di dollari.

Un capolavoro! Indimenticabile il lungo bacio fra i protagonisti e la romantica storia d’amore. La storia è la trasposizione dell’omonimo romanzo scritto da Margaret Mitchell, che fu pubblicato nel lontano 1936. Anche il libro ebbe, per quei tempi, un notevole successo: quasi un milione di copie furono vendute in soli sei mesi e l’anno successivo alla pubblicazione la vittoria del Premio Pulitzer.

Chi non ha sognato di fare questa domanda al proprio uomo: “Ditemi che mi amate e vivrete di questo istante tutta la vita” come Rossella O’Hara e di sentirsi rispondere con un bacio.

Ieri ha compiuto 80 anni.”Dopotutto, domani è un altro giorno” (Rossella O’Hara), ma l’amore per questo film, capolavoro del cinema, non avrà mai fine.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui