A Canepina mini-edizione delle Giornate della Castagna

98

Tornano, a Canepina, “Le Giornate della Castagna”.

Ad annunciarlo, in un post di qualche giorno fa, il sindaco Aldo Moneta che scrive:

Ci siamo: ottobre è arrivato e con lui sono tornate le nostre castagne, prodotto da sempre identificativo di Canepina.

Purtroppo, però, dopo 38 anni, quest’anno non arriveranno – se non in una ridottissima forma – Le Giornate della Castagna.

La vicenda Covid 19 ha, infatti, impedito all’Amministrazione Comunale e alla Pro Loco di organizzare la festa cosi come eravamo abituati a vederla e viverla.

Un paese in festa, pieno di turisti pronti a riempire il nostro borgo e le nostre cantine con tutti noi attenti a dar loro la migliore accoglienza.

Ricordo bene la scorsa edizione dove, a detta di tutti, abbiamo raggiunto un numero di presenze mai visto riuscendo a gestire perfettamente gli eventi senza avere problema alcuno.

Il prossimo fine settimana (10-11 ottobre n.d.r)  come da tradizione, avremmo dato via alla nostra rinomata manifestazione con l’apertura delle mostre e delle cantine, assistendo poi, nel corso delle settimane, al corteo, al Palio degli Asini, alla Corsa delle Carrettelle e in ultimo a quella delle botti.

Avremmo ovviamente deliziato i nostri ospiti con maccaroni, ceciliani e caldarroste accompagnati da un bicchiere di buon vino rosso.

Come ho già detto, in quest’anno dannatamente particolare, tutto questo non avverrà.

Non eravamo in grado di assicurare ai nostri ospiti il rispetto delle norme di sicurezza.

Insieme alla Pro Loco, l’amministrazione ha quindi deciso di fare un’edizione ridotta concentrata nel week end del 24 e 25 ottobre.

Nei prossimi giorni la Pro Loco pubblicherà il programma che sottoporremmo preventivamente all’approvazione della Prefettura di Viterbo.

La decisione di fare un’edizione simbolica de Le Giornate della Castagna è stata presa per dare un segnale di speranza con l’auspicio che questo gravissimo momento terminerà presto e torneremo finalmente alla normalità, festeggiando a modo nostro la quarantesima edizione della nostra festa.

Nell’attesa non mancate di venirci a trovare. Canepina vi aspetta ogni singolo giorno dell’anno con il suo centro storico, il suo museo e le sue chiese, i suoi castagneti e le sue trattorie dove degustare le prelibatezze che, nonostante i tentativi di imitazione, ci rendono un paese unico.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui