A Fara Sabina Fratelli d’Italia critica le dichiarazioni di Marinangeli

Le dichiarazioni di Marco Marinangeli di lasciare ufficialmente Fratelli d’Italia non ha certo colto di sorpresa il Coordinamento provinciale di Fratelli d’Italia

0
175
fara-sabina
Segui
( 0 Followers )
X

Segui

E-mail : *

Le dichiarazioni di Marco Marinangeli di lasciare ufficialmente Fratelli d’Italia non ha certo colto di sorpresa il Coordinamento provinciale di Fratelli d’Italia. Anzi, il risentimento del consigliere di Fara Sabina nei confronti dell’intera classe dirigente provinciale era manifesto da tempo, così come le scelte politiche, lontane dalle linee guida del partito. Scelte politiche che lo avevano portato addirittura a sostenere la candidatura di Maria Di Giovambattista in quota Lega all’ultima tornata provinciale al posto del collega Fratini della lista di FdI.

Dal canto suo Marinangeli dichiara di aver lavorato solo nell’interesse degli elettori e per la crescita economica del proprio territorio “senza mai piegarsi ad un caporalato politico figlio di altre tristi stagioni passate, a cui sono certo che ben presto aderiranno personaggi locali in cerca di notorietà o rivalsa”  lanciando così una stoccata, neanche troppo velata, a Simone Fratini e Chiara Costantini.

Un capoluogo reatino che, secondo l’ex FdI, sarebbe reo di “pseudo accordi, incursioni e valutazioni riguardanti il nostro territorio fatte senza mai mettere al corrente l’intero gruppo dirigente cittadino, una strategia politica che riporta le lancette indietro di almeno 20 anni, con una visione Rieti Centrica che mira a distruggere quanto, in questi ultimi 10 anni, è stato fatto a livello politico amministrativo a Fara”.

Una flebile analisi politica quella di Marinangeli, secondo il Coordinamento provinciale di Fratelli d’Italia: “Si legge di scelte imposte dal capoluogo in una ricostruzione che sembra però essere figlia di quella logica debole e miope che vuole la Sabina in contrasto con Rieti città, approccio che ha prodotto un allontanamento del capoluogo da Fara negli anni passati, che si è ritrovata schiacciata da un lato dalla crescita demografica ed economica della Sabina Romana e dall’altro dalla forza politica del capoluogo di provincia, non capendo che proprio questa visione ha determinato semmai un indebolimento politico di Fara”.

Tutt’altro quindi che una visione “Rieti Centrica” quella messa in atto da Fratelli d’Italia, ma un’azione politica che si è protesa nel riallacciare il legame tra il capoluogo ed il secondo comune della Provincia. A dimostrazione l’adesione di tanti amministratori sabini a FdI e l’elezione di Simone Fratini unico consigliere sabino, presente nella maggioranza che governa a Palazzo d’ Oltrevelino, a cui peraltro sono state attribuite importanti deleghe dal Presidente Calisse.

Una posizione incomprensibile quella di Marinangeli, per il Coordinamento di FdI, che sembra più condizionata dal difficile mantenimento di equilibri locali che da una progettualità politica vera e propria. “Nel ribadire la centralità della Sabina nella visione e nell’azione di FdI sul territorio siamo sicuri che il cammino di Fratelli d’Italia a Fara Sabina andrà avanti con nuovi interpreti che si sono già avvicinati alla nostra formazione in questo percorso di riscossa del territorio, auspicando che il Sindaco Basilicata, oggi vice coordinatore della Lega, saprà riconoscere il valore della nostra formazione politica anche all’interno della sua maggioranza” concludono da Fratelli d’Italia.

E che tra gli equilibri locali ci sia la volontà da parte di Marinangeli di appoggiare le scelte politiche del Sindaco Basilicata, altro ex Fratelli d’Italia, sembra evidente. Così come evidenti sono i contrasti ed i malumori all’interno della maggioranza del primo cittadino di Fara, con le recenti rimostranze dell’altro consigliere della Lega Bertini. Il consigliere leghista che ha, a sua volta, ironizzato sulle dichiarazioni di Marinangeli: “Dopo aver letto con attenzione questo post non posso che trarre le mie umilissime conclusioni e cioè: già di Pinocchio ne abbiamo uno ora invece sono certo che sono diventati due”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here