Chiara Frontini, leader di Viterbo 2020, stigmatizza l'assenza del centrodestra che ha comportato la mancata votazione sui debiti fuori bilancio

“A rimetterci per le beghe interne della maggioranza sono sempre i cittadini”

189
frontini
Il consigliere Chiara Frontini, leader di Viterbo 2020

“A rimetterci per le beghe interne della maggioranza sono sempre i cittadini”.

Lapidario il commento di Chiara Frontini, capogruppo di Viterbo 2020.

La vicenda è quella relativa alla mancata votazione sui debiti fuori bilancio a seguito dell’assenza in aula di gran parte della maggioranza.

Niente numero legale e la seduta salta, facendo decadere anche tutte le altre già convocate fino al 5 ottobre.

“Si tratta di debiti da sentenze esecutive, cioè cittadini che a vario titolo devono essere rimborsati dal Comune per cause legali che hanno vinto. – rimarca la leader di Viterbo 2020 – Peraltro per una cifra irrisoria che, su 6 contenziosi, non supera i 20mila euro”.

“Questa maggioranza – stigmatizza Chiara Frontini – continua a giocare sulla pelle, sui diritti e sulle tasche dei viterbesi, facendo scontare i soliti ricatti interni e dissidi politici a chi vanta diritti oggettivi dal Comune per rimborsi dovuti”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui