Giovedì è la giornata internazionale contro un drammatico fenomeno che non conosce confini

A Viterbo l’arte scende in campo per dire No alla violenza sulle donne, in vista del 25 novembre

61

Il 25 novembre è a livello mondiale la data dedicata alla Giornata contro la violenza sulle donne.

Un fenomeno drammatico con numeri impressionanti che si susseguono quasi quotidianamente.

Le azioni messe in campo in Italia, ma anche nel resto del mondo, sembrano sortire effetti scarsamente o per nulla significativi.

Mentre il mondo corre verso un progresso sempre più tecnologico, una parte dell’umanità maschile sembra invece regredire a un’arcaica forma di possesso in cui le donne sempre più spesso vengono considerate oggetti di proprietà, da punire qualora vogliano liberarsi dei loro ‘padroni’.

Domani a Viterbo, con l’approssimarsi del 25 novembre, scende in campo l’arte per esprimere il No alla violenza sulle donne.

Alle ore 11, allo spazio Pensilina in piazza Martiri d’Ungheria, in piazza Martiri d’Ungheria, sarà illustrata l’iniziativa “Scarpette rosse in ceramica e altre testimonianze d’arte – Per dire no alla violenza sulle donne”.

Alla presentazione interverranno: il sindaco Giovanni Arena, l’assessore allo Sviluppo economico e Centro storico Alessia Mancini, la segretaria Cna Viterbo Civitavecchia Luigia Melaragni, la presidente associazione Kyanos e rappresentante Centro antiviolenza Penelope Marta Nori e il dirigente scolastico IIS ‘Francesco Orioli’ Simonetta Pachella.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui