“A Viterbo l’unico info point della provincia dedicato ai pellegrini della Via Francigena”

La dichiarazione del sindaco Arena all'inaugurazione del nuovo servizio insieme all'assessore De Carolis

216

“L’unico info point in tutta la provincia dedicato ai pellegrini della Via Francigena”.

Così il sindaco Arena all’inaugurazione, ieri pomeriggio, dell’ufficio sito in via Ascenzi.

“Viterbo può diventare un punto di riferimento per una realtà importante e in costante crescita. I pellegrini, nel loro cammino spirituale, si fermano nella nostra città e poi ne diffondono la bellezza”.

“Ora – ha proseguito il sindaco – dobbiamo pensare a mettere in campo dei finanziamenti in più per la parte della Francigena che interessa il nostro territorio comunale. Viterbo è una città accogliente e faremo sempre meglio”.

“L’info point è un servizio in più che offriamo ai tantissimi pellegrini della Via Francigena” sottolinea l’assessore De Carolis. “Una chicca del territorio” l’ha definita ringraziando il Cai per la collaborazione.

“Abbiamo sottoscritto una convenzione non solo per iniziative e percorsi ma anche per la manutenzione dei sentieri e per l’apposita segnaletica per agevolare i viandanti nel loro cammino, oltre che per l’apertura di questo punto informativo”.

Un cammino spirituale ma che “speriamo ci conduca anche alla certificazione Unesco” rimarca.

Ringraziamenti anche alla Regione Lazio, rappresentata dal delegato della Pisana alla Via Francigena Silvio Marino presente all’inaugurazione.

Al taglio del nastro anche Luca Bruschi, direttore dell’associazione europea delle vie Francigene che quest’anno celebra il ventesimo anniversario.

Auspicando che si possano a breve aprire altri info point nei 17 Paesi europei attraversati dalla Via Francigena, ha ricordato il cammino attualmente in corso: Road to Rome 2021.

Un cammino di 2300 chilometri “iniziato il 15 giugno da Canterbury che ci vedrà arrivare a San Pietro il 10 settembre e infine a Santa Maria di Leuca il 10 ottobre”.

Bruschi evidenziando che “nel 2019 i viandanti della Francigena sono stati 55mila” ha anche posto l’accento sulla ricaduta economica che tale passaggio comporta per i territori attraversati.

Al varo del nuovo servizio anche la presidentessa del Cai Stefania di Blasi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui