Riceviamo e pubblichiamo

A Viterbo si celebra il precetto natalizio interforze

126

Questa mattina, presso la Cattedrale di San Lorenzo di Viterbo, si è svolta la Celebrazione Eucaristica in occasione del Precetto Natalizio Interforze e della Solennità della Beata Vergine Lauretana.

Alla funzione religiosa hanno partecipato numerose Autorità religiose, civili e militari della città, tra cui il Sindaco Giovanni Arena, il Prefetto Giovanni Bruno, il Generale di Brigata Paolo Riccò, Comandante dell’Aviazione dell’Esercito e dell’Ente Presidiario, nonché  i Comandanti dei Reparti dislocati su Viterbo. Tra i presenti anche le Associazioni Combattentistiche e d’Arma tra cui una rappresentanza della Sezione “Muscarà” dell’Associazione Nazionale Aviazione dell’Esercito.

La Santa Messa, officiata dall’Ordinario Militare per l’Italia S.E.R. Mons. Santo Marcianò, ha rappresentato per tutti i convenuti un momento di incontro e condivisione di fede, associandosi alla festa della Beata Vergine Lauretana, che ogni anno si celebra il 10 dicembre. Quest’anno tale ricorrenza coincide con il Giubileo Lauretano indetto lo scorso 8 dicembre da Papa Francesco, a quasi 100 anni dalla nomina della Vergine di Loreto a “Patrona di tutti gli Aeronauti”, avvenuta per opera di Benedetto XV il 24 marzo 1920.

Durante l’omelia l’Ordinario Militare ha voluto chiamare i presenti a riflettere sul senso della responsabilità che accomuna le Forze Armate, le Forze dell’Ordine e le Istituzioni: “A voi è affidata la responsabilità dell’ordine, della difesa, della sicurezza e cioè la responsabilità delle persone e delle vite umane che sempre più vedono in voi veri e pronti punti di riferimento.”

Al termine della celebrazione, il Generale Riccò, in qualità di Comandante del Presidio, ha ripreso le parole di S.E.R. Mons. Marcianò,  ponendo l’accento sulla profonda responsabilità di chi presta alla Patria e ai cittadini, ogni giorno, il proprio servizio con umiltà e senso del dovere in virtù del giuramento prestato e rivolgendo infine, a tutti i presenti, un sentito augurio per le imminenti Festività Natalizie.

Ogni anno la tradizionale funzione religiosa in prossimità del Santo Natale rappresenta, per la città di Viterbo e per i militari del Presidio, un immancabile appuntamento volto a rafforzare l’antico legame tra le Istituzioni e che vede il territorio  unito in un sentimento di appartenenza e cooperazione per il bene della collettività.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui