Le radici causavano disagi a viabilità e pedoni

Abbattuti i pini a piazzale Gramsci

58

VITERBO – Dopo cento anni almeno di vita gloriosa, ieri sera l’abbattimento di tre pini a piazzale Gramsci.

Un intervento resosi necessario per l’incolumità pubblica, visto che, ormai, le radici dei pini causavano non pochi disagi alla viabilità. Ma anche ai pedoni, perché il marciapiedi era diventato pressoché impraticabile. Anche in via Diaz, dalla parte di Porta Romana, il Comune era stato sollecitato anche da Ferrovie dello Stato a provvedere all’abbattimento dei venti pini.

Ma torniamo a piazzale Gramsci: in principio si era parlato dell’abbattimento di tredici piante ma, poi, l’amministrazione comunale ha pensato di avvalersi della consulenza di un perito agronomo per capire se davvero fosse necessario abbatterli tutti. Il responso è stato di tre pini. E l’assessora ai Lavori pubblici Laura Allegrini aveva già assicurato che, comunque, saranno piantate altre piante.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui