I locali ai tempi del Coronavirus: il racconto di Stefano De Dominicis del T Bar di Viterbo

“Abbiamo tanta voglia di tornare al lavoro e ripartire da dove ci siamo lasciati”

834
stefano de dominicis
Stefano De Dominicis

Approfondire la conoscenza delle materie prime, riorganizzare il lavoro e tornare presto ad accogliere i clienti con lo stesso entusiasmo e la passione di sempre: per Stefano De Dominicis e la squadra del T Bar Caffè di via Carlo Cattaneo è questo che significa affrontare l’emergenza che stiamo vivendo.

In attesa del via libera dal governo per la riapertura di bar e locali, Stefano e gli altri ragazzi della sua brigata continuano a darsi da fare e a pensare al futuro. “Al momento stiamo seguendo dei corsi di formazione online – ci racconta il gestore del T Bar – e stiamo ragionando su come reimpostare il lavoro in vista della riapertura. Purtroppo uno dei problemi principali è che non c’è molta chiarezza su come si dovrà ripartire – prosegue – e sulle misure da adottare per accogliere i clienti. Per il momento comunque stiamo sanificando il locale e ci stiamo attrezzando per reperire guanti e mascherine”.

Uno dei dispiaceri più grandi, per De Dominicis, sarebbe perdere quella “magia” che nasce dall’interazione con i clienti. “Il bello del bar è il contatto con le persone, dal ‘buongiorno’ della mattina fino al drink dell’aperitivo sorseggiato in terrazza – racconta – il bar è in primis un punto di ritrovo e piacere, ed è questo lo spirito che le attività secondo me non devono perdere mai”.

Su come andranno le cose nei prossimi mesi però, c’è ancora tanta incertezza. “Sicuramente durante la stagione estiva sfrutteremo lo spazio esterno, che è un grande punto di forza, in base alle disposizioni che ci verranno date. Poi si continuerà a lavorare con la filosofia di sempre, puntando sui piccoli artigiani – la colonna portante della nostra economia – e sui prodotti d’eccellenza del territorio, dal caffè, al gelato, ai drink. Sia io che i miei ragazzi abbiamo una grandissima voglia di tornare al bar, ritrovare i clienti dal punto in cui ci siamo lasciati e con lo stesso spirito con cui da sempre ci piace affrontare il lavoro”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui