Abbonamenti senza ricevuta, ecco “l’innovazione” del parcheggio di Orte!

Gli abbonamenti settimanali, allo sportello Smart Mobility, sono scritti con un pennarello su un foglio di carta senza rilasciare ricevuta.

1027

E alla fine il 1° ottobre è arrivato anche al parcheggio di Molegnano, alla stazione di Orte.

Giorno di grandi cambiamenti, di rivoluzioni epocali e di innovazioni tecnologiche, almeno a sentire le dichiarazioni del sindaco Giuliani che, per giustificare gli aumenti di oltre il 50% aveva parlato di migliorie in fase di avviamento alla struttura.

Dopo aver sbandierato una simile trasformazione digitale, i pendolari si aspettavano chissà quali sbalorditive novità ed invece….non è cambiato nulla. Anzi.

A leggere i commenti dei viaggiatori si apprende addirittura di una situazione al limite della legalità.

Questi nell’ordine, i punti della “rivoluzione digitale” targata Giuliani.

1 – Se si vuole fare il biglietto online il costo, tramite app, prevede un supplemento del 10%.

2- L’abbonamento mensile non si può fare nè alle macchinette nè con la app ma solo al gabbiotto (aperto in orari assurdi) sul consueto tagliandino di cartone scritto con il pennarello.

3- I parcometri sono puntualmente non funzionanti.

 

 

 

 

 

 

 

4- Nello sportello Smart Mobility vengono rilasciati abbonamenti settimanali, sempre sul solito tagliando di cartoncino, in contanti e senza ricevuta!

Non c’è che dire, l’innovazione promessa funziona alla grande, tanto che se ne potrebbe interessare anche la Guardia di Finanza!

1 commento

  1. Di certo il Sindaco non sta facendo bella figura! Come mai nelle riunioni fatte con il comitato dei pendolari di Orte ha sempre evitato accuratamente di trattare l’aumento del costo del parcheggio? Si tratta di un rincaro di oltre il 50% e a quanto pare anche evidentemente immotivato…vergogna!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui