Abuso edilizio, i forestali sequestrano un immobile ad Acquapendente

Ampliamento difforme dai titoli abitativi: guai per i proprietari e per il direttore dei lavori

599

Costruzione difforme dalle autorizzazioni: i carabinieri forestali sequestrano un immobile residenziale ad Acquapendente, e denunciano i proprietari e il direttore dei lavori.

Il blitz è scattato nei giorni scorsi, quando i militari della stazione dei carabinieri forestali di Acquapendente, nell’ambito di controlli mirati a contrastare l’abusivismo edilizio, hanno segnalato all’autorità giudiziaria i proprietari di un immobile nel comune di Acquapendente in località Porticciola. Segnalato anche il direttore dei lavori delle opere realizzate in difformità del titolo abilitativo.

L’ampliamento abusivo dell’immobile a uso residenziale è di 145 metri quadrati. Constatata la violazione, i carabinieri forestali di Acquapendente hanno eseguito il sequestro preventivo della porzione abusiva in violazione al Tue (Testo unico sull’edilizia), sequestro convalidato dall’autorità giudiziaria. In ogni caso, l’indagine della stazione va avanti. Le pene contestate agli indagati prevedono l’arresto fino a due anni e l’ammenda da 5mila 164 a 51mila 645 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui