ACCADDE OGGI- 21 aprile 1926: nasce Elisabetta II 

205

Il Regno Unito è il più grande regno dell’occidente ed è passato attraverso le più importanti vicende globali del mondo. Malgrado il nome, è stata la prima entità statale a conoscere la democrazia moderna, con la sottoscrizione della celebre Magna Carta Libertatum del 1215, quando il re Giovanni senza terra firmò quello che molti storici considerano il precursore delle moderne costituzioni: un sistema di poteri, limiti, diritti e garanzie che impegnavano le varie autorità dell’Inghilterra medievale, dichiarati e sottoscritti in un documento.

Per durata e capacità di governo Elisabetta II è spesso paragonata ad un’altra illustre regina britannica: la regina Vittoria (1819-1901); quella che, in oltre 63 anni di regno, ha lasciato in eredità la famosa “epoca vittoriana”; probabilmente il tempo della massima espansione inglese.
Elisabetta II nasce a Londra il 21 aprile 1926, esattamente 95 anni fa. In realtà Elisabetta non era erede al trono in linea diretta perché era figlia del Duca di York, ossia il secondogenito figlio del re allora in carica, Giorgio V. Il primogenito ed erede diretto al trono era il fratello maggiore e zio di Elisabetta, Edoardo VIII (1894-1972) che però regnò per meno di un anno, abdicando l’11 dicembre del 1936 per sposare l’americana divorziata Wallis Simpson.
In seguito all’abdicazione dello zio, il padre, duca di York, divenne re col nome di Giorgio VI facendo della figlia Elisabetta l’erede diretta al trono del Regno Unito e della secondogenita e sorella minore Margaret, Sua Altezza Reale principessa e contessa di Snowdon.

Dopo un lungo fidanzamento iniziato in età adolescenziale, Elisabetta II, il 20 novembre 1947, in Westminster, sposa Filippo Mountbatten, il futuro Filippo di Edimburgo, del quale soltanto pochi giorni fa si sono celebrati i funerali. Dal matrimonio nascono quattro figli: Carlo, principe di Galles ed erede al trono, Anna, Andrea ed Edoardo.
Alla morte del padre Giorgio VI, avvenuta il 6 febbraio 1952, Elisabetta, all’età di 26 anni non ancora compiuti, diviene regina col nome di Elisabetta II, anche se l’incoronazione ufficiale avverrà il 2 giugno 1953 nell’Abbazia di Westminster.

Diversamente dalla regina Vittoria, la regina della conservazione, Elisabetta II è stata la regina della modernizzazione, coincidente con la trasformazione dell’immenso impero coloniale britannico in un sistema di relazioni più simmetriche fra stati indipendenti: il Commonwealth (letteralmente: ricchezza comune).
Attualmente, quello di Elisabetta II è il regno più lungo della storia britannica avendo superato di oltre cinque anni quello della regina Vittoria.  Un regno che conta ben 18 stati e 143 milioni di sudditi.
Un compleanno triste quest’anno per Elisabetta, senza suo marito Filippo.
“God save the Queen!”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui