ACCADDE OGGI – 23 GIUGNO 1894: DE COUBERTIN FONDA A PARIGI IL COMITATO OLIMPICO  INTERNAZIONALE

389

La fondazione del “Comité International Olympique” (C.I.O.) viene da lontano; da un congresso tenuto all’Università francese della Sorbona in cui il visionario barone Pierre De Coubertin aveva presentato pubblicamente il proprio progetto di riattivazione degli antichi Giochi Olimpici che si tenevano nella Grecia classica.

I nomi di “giochi olimpici” o “olimpiadi” vengono da Olimpia, l’antica e importante città della Grecia classica dove, ogni quattro anni, si celebravano i celeberrimi “giochi”, in realtà vere discipline sportive come la “taurocatapsia”, ossia il volteggio sopra i tori, una sorta di precursore del “cavallo” e delle “parallele”, la lotta, il pugilato, la corsa delle quadrighe etc. I giochi si svolsero per un periodo di oltre 1100 anni, dal 776 a.C. al 393 d.C. per un totale di 292 edizioni ed erano così importanti che durante il loro svolgimento ogni guerra veniva obbligatoriamente sospesa.

De Coubertin desiderava non soltanto riprendere l’antica tradizione ma ne voleva anche rianimare lo spirito di lealtà e fair play, con la speranza che il confronto sportivo potesse essere anche un deterrente contro la guerra.

Il progetto prevedeva la riproposizione delle edizioni quadriennali da tenersi ogni volta in una nazione diversa, sotto la supervisione di un comitato organizzatore internazionale: il “Comité International Olympique”; in sostanza una ONG.

Il congresso accettò con grande calore il progetto di De Coubertin, inclusa la proposta che la prima olimpiade dell’età moderna si sarebbe dovuta tenere ad Atene, in onore della nazione che dei giochi è stata la prima patria.

Il primo C.I.O. è la continuità del congresso della sorbona e si costituisce, esattamente 127 anni fa, a Parigi, sotto la presidenza de greco Dimitrios Vikelas, con lo scopo di organizzare la prima edizione moderna dei giochi, che si terrà ad Atene due anni dopo, dal 6 al 15 aprile 1896.

De Coubertin è anche l’ideatore della bandiera olimpica a cinque anelli, posti a simboleggiare l’unità dei cinque continenti.

Attualmente il C.I.O. ha sede a Losanna ed è organizzato in 205 comitati olimpici nazionali; i suoi 99 membri non sono eletti ma vengono insediati per cooptazione.

Nel 2009 l’ONU ha conferito al C.I.O. lo status di “osservatore”, ossia di membro ospite dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui