ACCADDE OGGI -26 MARZO 2018 – Ci lasciava il gentiluomo della TV: Fabrizio Frizzi

457
Fabrizio Frizzi

Ci manca. Inutile negarlo. Ci mancano la sua signorilità, l’ironia, il suo modo spontaneo di intrattenerci, come fossimo suoi amici e non semplici telespettatori.

Il 26 marzo 2018 ci ha lasciato, a causa di un’emorragia cerebrale, a soli 60 anni, il gentiluomo della tv italiana: Fabrizio Frizzi. Oltre 10.000 persone lo hanno voluto salutare e i funerali sono stati trasmessi in diretta televisiva su Rai 1.

Sono già passati tre anni.

A ricordare il triste anniversario, in forma strettamente privata, sarà la moglie Carlotta Mantovan, che Frizzi conobbe nel 2001 al concorso di Miss Italia.

Dal loro amore è nata Stella Frizzi.

Con Fabrizio è scomparso un grande artista, un uomo di spettacolo, ma soprattutto l’amico di tutti, attento, rispettoso, sorridente. Ha lasciato in eredità al pubblico la sua pacatezza e i suoi modi discreti, così lontani dalla televisione urlata e volgare che sembra essere di moda oggi.

Ora riposa nel paese che ha amato e che lo ama: Bassano Romano.

Figlio di Fulvio, un distributore cinematografico di Bologna e fratello del noto compositore Fabio, Fabrizio cominciò la sua carriera giovanissimo, prima alla radio e poi in tv. I suoi programmi, sempre seguiti, fanno parte della storia della televisione italiana, da “Scommettiamo che?” a Miss Italia, da Telethon a ” Per tutta la vita…?” e “I soliti ignoti”.

Ma Fabrizio aveva soprattutto un cuore grande: nel 2000 donò il suo midollo a una bambina, Valeria, che oggi è viva grazie a lui e collaborò per vari anni con l’organizzazione Save the Children.

Ha fatto anche cinema e teatro. È stato, per più di 15 anni, presidente della squadra nazionale artisti di pallacanestro. Gli studi televisivi della Dear sono dedicati a lui.

Il suo sorriso bonario ha riempito le nostre giornate di serenità e il suo esempio ci ha reso migliori.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui