ACCADDE OGGI 7 NOVEMBRE 1917: IL PARTITO DEI BOLSCEVICHI ABBATTE IL GOVERNO KERENSKIJ

161

Il 25 ottobre 1917 è la data in cui il Partito Operaio Socialdemocratico Russo, meglio conosciuto come “bolscevico”, insorge a Pietrogrado (poi “Leningrado”, oggi “San Pietroburgo”) dove aveva sede il governo provvisorio di Aleksandr F. Kerenskij. La corrispondenza con il 7 novembre occidentale è dovuta al fatto che nella Russia zarista era ancora in vigore l’antico calendario giuliano ed è questa la ragione per la quale la rivoluzione sovietica passerà alla storia come “Rivoluzione d’Ottobre”.

Il 1917 è l’anno cruciale nella storia della Russia contemporanea con una catena di eventi che cambieranno la storia del mondo intero. Il primo di questi eventi è il collasso della monarchia russa, sotto la spinta delle gravissime perdite dovute alla partecipazione alla prima guerra mondiale insieme a Gran Bretagna, Francia e Italia e del sempre più alto risentimento popolare contro il regime autocratico e sanguinario degli zar. È così che a Pietrogrado scoppia la “Rivoluzione di Febbraio”, una rivoluzione unitaria che depone lo zar Nicola II e instaura un governo provvisorio formato da una coalizione rappresentativa delle varie componenti degli insorti, che andava dai liberali ai socialisti rivoluzionari di ispirazione marxista.
La situazione muta radicalmente quando il 3 aprile, dopo un periodo trascorso all’estero, rientra in Russia Vladimir Il’ič Ul’janov, detto Lenin, giunto su un vagone piombato messo a disposizione dai tedeschi, che avevano tutto l’interesse a destabilizzare la Russia.
Lenin si mette al lavoro per trasformare la deposizione dello zar in rivoluzione proletaria ma questo provoca la reazione delle altre componenti del governo provvisorio e Lenin e il Partito Operaio Socialdemocratico Russo vengono quasi messi al bando. In questa situazione confusa Aleksandr F. Kerenskij riesce ad imporsi come capo del governo provvisorio. A rendere ancora più precaria la situazione interviene un’insurrezione militare guidata dal generale Lavr Georgievič Kornilov che si dispone a marciare su Pietrogrado con inte
nti controrivoluzionari.
I bolscevichi sono gli unici a organizzare una forza armata a difesa di Pietrogrado e l’attacco di Kornilov è respinto.
Forte di questo successo Lenin coordina un’insurrezione contro il governo Kerenskij e il 7 novembre (calendario gregoriano occidentale) di 104 anni fa i bolscevichi prendono il potere in Russia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui