ACCADDE OGGI – Benvenuti al Sud! Auguri a Bon Jovi la star che viene dal Meridione

364

‏Benvenuti al Sud! Siete pronti a fare un viaggio al Sud Italia per scoprire le radici meridionali di una star internazionale come Jon Bon Jovi, leader dell’ omonimo gruppo musicale ?
Bene, si parte, allora.

Jon Bon Jovi, nome d’arte di John Francis Bongiovi Jr, cantautore, musicista e attore statunitense, è nato a Perth Amboy (New Jersey) il 2 Marzo 1962,  ma il popolare cantante, autore di brani famosissimi e indimenticabili come Livin’on a prayer e It’s my life, ha origini meridionali, precisamente siciliane.

Grazie all’Archivio di Stato di Agrigento, in particolare di Cianciana e Sciacca, si è riusciti a ricostruire parzialmente la storia della sua famiglia.

Il padre era statunitense di origini italiane (il bisnonno e la bisnonna sono nati a Cianciana, Agrigento) e slovacche. La madre è statunitense di origini tedesche e russe. La madre, Carol Sharkey, è stata una Playboy Bunny (una cameriera presso i Playboy Club con la famosa divisa), mentre suo padre, John Bongiovi, un barbiere emigrato negli Stati Uniti.

La stampa ha sempre dichiarato che il paese d’origine dei Bongiovi è Sciacca: parzialmente è così. Il bisnonno Giuseppe (1887-1857) nacque, in realtà, a Cianciana, da Luigi (1830-1903), calzolaio di Sciacca che sposò Antonina Baiamonte (1854-1905) di Cianciana.
Pensate che i  Bongiovi a Cianciana, discendenti di Luigi, furono tutti “solfatari”,  mentre Luigi fu calzolaio, come i fratelli che rimasero a Sciacca.

Il padre Mastro Domenico , come si evince dagli atti, era fornaio; il nonno di Luigi, ossia Giuseppe,  fu mugnaio e panettiere. Una famiglia di umili origini della Sicilia meridionale che mai avrebbe pensato di poter avere un pronipote rocker famoso in tutto il mondo e ricchissimo!
John Francis è il primo di tre fratelli (gli altri due sono Anthony e Matt).

Fin da piccolo dimostrò un carattere deciso, forte e ribelle; inoltre nessuno è mai riuscito a dissuaderlo dal tenere i capelli costantemente lunghi.

Ricevette la sua prima chitarra a soli sette anni e a dieci iniziò a suonarla con serietà, prendendo lezioni da un maestro del suo quartiere. A tredici anni fondò la sua prima band, che si chiamava “Starz”; ma riuscì a tenere un solo concerto.

In seguito, John partecipò a un provino per il film Footloose e fu scelto per il ruolo di protagonista dalla Paramount, che aveva intenzione di cambiare la sceneggiatura da ballerino a stella del rock.

Da quel momento iniziò a crdere a una carriera da cantante, la sua passione, e, supportato dalla famiglia, specialmente dalla madre Carol, decise di scegliere uno pseudonimo più facile da pronunciare: nasce così Jon Bon Jovi, usato per la prima volta quando firmò il contratto con la prima casa discografica.

Oltre alla chitarra elettrica, suona l’armonica, il pianoforte e la chitarra acustica, anche se il suo ruolo principale è quello di cantante.

Ha frequentato la Sayreville War Memorial High School in Parlin, New Jersey, dove ha conosciuto David Bryan, attuale tastierista della band, e Dorothea Hurley (29 settembre 1962), la sua attuale moglie.

La coppia si è sposata il 29 aprile 1989 alla Graceland Chapel a Las Vegas e ha avuto quattro figli: una femmina, Stephanie Rose e tre maschi, Jesse James Louis, Jacob Hurley  e Romeo Jon. Bon Jovi fu scritturato per alcuni film e fece diverse comparse in alcuni telefilm, tra i quali Sex and the City e Ally McBeal.

Oltre ai dischi con la band, Jon Bon Jovi ha registrato due album da solista: Blaze of Glory (1990) e Destination Anywhere (1997), oltre a un album non ufficiale, edito in Italia col nome John Bongiovi, intitolato The Power Station .
Finora, Jon, ha venduto più di centoquaranta milioni di copie con la band Bon Jovi.

Nel 2004, con l’amico e chitarrista della band  Richie Sambora, ha fondato una squadra di Arena Football, i Philadelphia Soul.

Il 18 gennaio 2009 Bon Jovi ha partecipato al concerto per l’insediamento del Presidente Obama cantando A Change is Gonna Come in duetto con Bettye LaVette.

Il 19 dicembre 2011 è stato dato per morto (vittima di death hoax): la notizia della sua morte ha cominciato a venir ripresa da molteplici fonti online. Egli stesso ha smentito la notizia, commentando l’accaduto con la frase “Heaven looks a lot like New Jersey”

Jovi sembra sia venuto da turista in Italia una sola volta, quando però non era ancora una celebrità. Tuttavia nel 2016 la rock star internazionale trascorse una vacanza nel meraviglioso Salento, dove sbarcò su un panfilo di 80 metri, di proprietà di Ronald Owen Perelman, fondatore della casa di produzione cinematografica Marvel Entertainment.

Nel suo tour nel Mediterraneo il cantante statunitense fece tappa ad Otranto, a Santa Maria di Leuca e a Tricase Porto. Chissà, forse nel suo prossimo viaggio, Covid permettendo, tornerà al Sud Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui