Il sindaco di Viterbo punta il dito contro l'abuso di alcolici e contro chi li vende ai giovanissimi

Accoltellamento in centro, Arena: “Massima attenzione da parte di tutti a iniziare dalle famiglie”

146
giovanni arena

Il caso del minorenne che ha accoltellato due giovani, di cui uno in gravi condizioni, in via Valle Piatta riaccende i riflettori sulla sicurezza nel centro storico di Viterbo.

Il sindaco Giovanni Arena, augurando ai feriti di potersi riprendere al più presto, auspica che “si tratti di un caso isolato però alcuni giovani stanno esagerando per quanto riguarda l’uso degli alcolici. Questa abitudine dello sballo del fine settimana, specialmente tra giovanissimi, è una cosa che preoccupa”.

“Le forze dell’ordine svolgono un ottimo lavoro ma – sottolinea – essere presenti in ogni angolo della città dove potrebbero verificarsi episodi di questo tipo non è facile”.

Arena punta l’indice contro quelle attività, come alcuni bar e supermercati, che vendono alcolici ai minorenni, “chiederò maggiori controlli e di elevare sanzioni ai trasgressori”.

Poi si appella a quei genitori che giustificano i figli, che si ritrovano in queste situazioni, definendole ragazzate.

“Queste non sono ragazzate perché c’è il rischio, come è accaduto a Colleferro, che un giovane perda la vita per una rissa. Occorre la massima attenzione sulla sicurezza ma da parte di tutti. Da parte delle famiglie, delle istituzioni, delle forze dell’ordine. Un maggior controllo che però deve partire dalle famiglie, soprattutto quando si parla di un episodio come questo in cui sono coinvolti giovanissimi e minorenni. La famiglia ha le sue responsabilità”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui