Acquapendente: sulla Torre del Barbarossa spuntano parabole e ripetitori telefonici

Uno scempio senza precedenti perpetrato ai danni di quello che viene unanimente considerato il simbolo della città.

0
251
Segui
( 0 Followers )
X

Segui

E-mail : *

Scempio senza precedenti ad Acquapendente. Da qualche giorno sono spuntate, sulla Torre del Barbarossauna, una moltitudine di antenne, parabole e ripetitori che hanno scatenato l’ira dei cittadini.

Da sempre infatti la torre, che si erge sul colle che domina il paese, è unanimemente conosciuta come  il simbolo stesso della città, e veder perpetrato un simile sfregio non ha certo lasciato indifferenti gli aquesiani.

Il monumento infatti, ultima vestigia dell’antico castello di Federico I Barbarossa è l’unica parte rimanente dell’antico castello di Acquapendente, distrutto nel 1166 durante la rivolta dei cittadini che portò alla nascita della Festa della Madonna del Fiore e alla connessa tradizione dei Pugnaloni. Ha quindi un profondo significato anche dal punto di vista storico della cittadina.

In molti ora si domandano, dopo l’abuso che ha deturpato pesantemente anche lo skyline del paese, di chi siano le responsabilità e gli eventuali profitti di una simile operazione.

Per un’ utilizzazione di questo genere di un monumento sono infatti necessarie decine di autorizzazioni, a partire da quella comunale, ed esistono, inoltre, stringenti vincoli architettonici.

Ad Acquapendente sembra sia stato facile aggirare tutte queste limitazioni, visto che le antenne sono spuntate all’improvviso, lasciando, nei cittadini molte domande senza risposta.

La prima: a chi abbia giovato economicamente un simile scempio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here