Addio a San Pellegrino in fiore: cosa ne pensano i viterbesi

Viterbo saluta San Pellegrino in fiore. Cosa ne pensano alcuni viterbesi? "Negli ultimi anni sembrava un mercato di fiori!"

600
san pellegrino in fiore

Grande dispiacere per i viterbesi per l’addio a San Pellegrino in fiore.

San Pellegrino in fioreDopo 33 anni dalla nascita, la manifestazione floreale tanto amata, che colorava il grigio peperino del quartiere medievale, simbolo della primavera viterbese, e di una rinascita che non c’è stata, lascia la Città dei Papi.

L’omonimo ente autonomo che l’ha organizzata per anni infatti, non essendoci più le condizioni per continuare, non potrà riproporla.
I viterbesi rimpiangono la manifestazione. Una signora, che ha una casa nello storico quartiere medievale, dice:”I primi anni fu un incanto vedere tanta arte floreale fiorire nel quartiere! Era tutto uno sfolgorio di colori e profumi. I profferli sembravano incantati. Una festa per tutti: tante manifestazioni, sfilate, turisti. Poi, nonostante i visitatori continuassero ad esserci, negli ultimi anni sembrava un mercato di fiori.”

Alcuni viterbesi, lo scorso anno, hanno preferito andare a Peperino in fiore, a Vitorchiano, una manifestazione sicuramente più ricca di idee e spunti artistici.

San Pellegrino in fioreNegli ultimi tempi, in effetti, molti viterbesi sono rimasti delusi dalla manifestazione che sembrava essere ridotta, dopo tanto splendore, a un mercato di fiori, mentre nel cuore di tutti c’erano le composizioni artistiche e le manifestazioni correlate ad esse, dei primi anni dell’evento.

Un sogno di fiori e colori è svanito nella triste realtà quotidiana.
L’ esperienza tanto lustro ha dato a Viterbo, ma il presidente Armando Malè, in una lettera, ha comunicato al Comune il recesso dalla convenzione che sarebbe scaduta nel 2021.

L’ente autonomo, apartitico, di fronte al taglio consistente dei fondi operato dall’amministrazione, essendo venuta a mancare la sua unica ragione d’essere, verrà sciolto.

Forse ci sarà un Viterbo in fiore, ma nel cuore dei viterbesi rimarranno sempre i ricordi di quel viaggio nella bellezza che fu San Pellegrino in fiore nei primi anni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui