Aeroporto a Viterbo, il vicesindaco Contardo riaccende le speranze

A Viterbo si torna a parlare di aeroporto. E' tempo, allora, di fare chiarezza sulle ultime, interessanti novità

675
contardo aeroporto viterbo

sagginiCome l’araba fenice, risorge l’idea di un aeroporto per Viterbo. E’ tempo quindi di ripercorrere un poco le ultime tappe del tortuoso tragitto e parlare degli ultimi eventi.

Partita una raccomandata del vice sindaco

Agli inizi del mese di luglio, dall’ufficio del vice sindaco di Viterbo Enrico Maria Contardo, è partita una pec (raccomandata via e-mail),  diretta a: Enac, Mit, Presidente Enac, Direttore Generale Enac e Vice Direttore Generale Enac, con la quale il nostro Comune chiede l’inserimento dell’aeroporto di Viterbo nel nuovo Piano Nazionale, come terzo scalo del Lazio.

Si prende spunto dalla conferenza sullo sviluppo aeroportuale

Nella lettera si sottolinea che gli enti in indirizzo (Mit, Enac, Enav, Ami-Fs), nella conferenza tenuta il 20 e 21 marzo 2019, stanno elaborando un nuovo piano nazionale del trasporto aereo 2020/2030 e che tale piano dovrà soddisfare sia a livello infrastrutturale, che di servizi, l’esigenza di una crescita esponenziale di traffico passeggeri e merci/logistica. Considerando – prosegue la missiva – che lo spettabile ente tra le sue funzioni ha quello di elaborare e proporre la pianificazione dello sviluppo del sistema aeroportuale italiano, oltre a valutare programmi d’intervento aeroportuali, infrastrutturali e operativi attraverso i Piani quadriennali o decennali e i connessi piani d’investimento.

La richiesta ufficiale per Viterbo

“Chiediamo l’inserimento del sito dell’aeroporto di Viterbo nel suddetto piano, già inserito nel 2007 e successivamente cancellato nel 2012, sui quali sono pendenti ricorsi al Tar da parte di codesta Amministrazione”. Questa la lettera che è stata inoltrata.

Aeroporto di Viterbo come un’araba fenice?

Quindi l’aeroporto è come l’Araba Fenice che risorge dalle sue ceneri? Sembrerebbe di si. Questa è una grossa novità che spunta come un fulmine a ciel sereno. Esprimere opinioni oggi è molto difficile visto il tira e molla che c’è stato per un lungo periodo, durante il quale abbiamo pure pagato un assessore all’aeroporto, senza avere un aeroporto. Comunque in questo momento a Viterbo, c’è gente che ci crede. Vedremo che cosa succederà.

Riusciranno i nostri eroi?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui