Agenas, nel Lazio mortalità infarto migliore rispetto i dati nazionali

Lo dichiara in una nota l’Assessore alla Sanità e l’Integrazione sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’amato.

281

“Il Piano nazionale degli Esiti (PNE) presentato questa mattina dall’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (AGENAS) conferma il miglioramento della qualità delle cure. In particolare voglio sottolineare come nel Lazio si sia ridotto, più della media nazionale, il rischio di mortalità per infarto. La mortalità a livello nazionale si attesta all’8,3% mentre nella regione Lazio raggiunge il 7%. Questo ha significato in media circa 180 decessi per infarto in meno l’anno e per il periodo 2013/2018 un totale di 800 decessi per infarto in meno”.

Lo dichiara in una nota l’Assessore alla Sanità e l’Integrazione sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’amato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui