A darne comunicazione è la dirigente scolastica Clara Vittori. I due ragazzi avrebbero contratto il virus in ambienti sportivi

Al Buratti i primi due casi di contagi tra studenti. La preside: “I protocolli sembrano funzionare”

151
“Anche al liceo Buratti sono arrivati i primi positivi accertati. Si tratta di due studenti che hanno contratto il virus in ambienti sportivi”. A darne notizia è la dirigente scolastica del liceo viterbese Clara Vittori, a seguito dei primi test eseguiti nell’istituto nei giorni scorsi.
La Vittori invita tutti a non lasciarsi prendere dal panico, dato che “i protocolli sembrano funzionare. C’è stata una efficace collaborazione con la ASL – spiega – come scuola secondaria di secondo grado abbiamo la possibilità di svolgere didattica digitale, quindi prontamente, alle 21 (in entrambi i casi i genitori ci hanno avvertito di sera, appena hanno avuto l’esito dei tamponi) abbiamo avvertito le rispettive classi che dal giorno dopo avrebbero seguito lezioni a distanza, in attesa che la ASL prendesse in esame la situazione”.
“Le misure adottate dalla scuola, distanziamento, mascherine, sistema delle bolle, percorsi differenziati ed igienizzazione consentono un tracciamento veloce ed abbastanza sicuro”, ha aggiunto la dirigente.
Nel frattempo, la ASL ha disposto qualche giorno di isolamento fiduciario solo per i compagni di classe dei due studenti contagiati, con tampone da effettuare a discrezione del ragazzo, mentre nessuna misura per i docenti ed il restante personale, che continua tranquillamente il proprio lavoro.
Alle due classi in quarantena, informa la Vittori, viene garantito l’intero orario scolastico, tra lezioni sincrone e materiali caricati in asincrono. Questo per noi è ovviamente un test per verificare il funzionamento del protocollo di minimizzazione del rischio.
“Da queste prime situazioni però emerge chiarissimo un dato – afferma la preside del Buratti – l’utilizzo delle mascherine è fondamentale per prevenire il contagio. Insieme ovviamente ad altri accorgimenti che sono stati molto apprezzati dal dipartimento di prevenzione. Noi continueremo ad essere rigorosi ed attenti per garantire la scuola in presenza”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui