Al porto di Civitavecchia è arrivata anche la MSC MADHU B

Dopo la SIYA B, è la seconda portacontainer da 330 metri e capacità di 12000 teu che approda alla banchina 25 nord del terminal RTC del porto di Roma Musolino: “Il mercato comincia ad accorgersi dei vantaggi e delle potenzialità del nostro scalo”

290

E’ arrivata nella mattinata di venerdì alla banchina 25 nord del porto di Civitavecchia la portacontainer MSC MADHU B. A distanza di poche settimane, il principale scalo marittimo dei Porti di Roma e del Lazio ospita un altro gigante del mare di ultima generazione.

Come la sorella MSC SIYA B, anche la MSC MADHU B, vanta una lunghezza di 330 metri e una capacità di circa 12.000 TEUs ed è stata varata nel 2017. La nave, entrata in porto grazie all’ausilio di tre potenti rimorchiatori e due piloti, come previsto dall’ordinanza della Capitaneria di Porto emanata il 5 luglio scorso, ha iniziato le operazioni portuali nel primo pomeriggio di venerdì e ha lasciato il porto intorno alle 19 di ieri dopo aver imbarcato circa 900 contenitori.

“Finalmente – afferma il presidente dell’AdSP Pino Musolino – si concretizza quello che ho cominciato a dire fin dal mio insediamento: il mercato comincia a vedere e ad apprezzare i vantaggi rappresentati dai fondali profondi, la grande accessibilità nautica e la posizione baricentrica del nostro scalo. Due rondini non fanno primavera, però annunciano il suo probabile arrivo! Con umiltà continueremo a lavorare per portare sempre più navi di queste dimensioni e i loro carichi”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui