Alla scuola Pascoli la realtà virtuale per conoscere l’economia circolare

Si è tenuto questa mattina presso l'Istituto comprensivo Giovanni Pascoli di Rieti l'evento di chiusura del progetto “Waste Travel 360".

296
Waste Travel

Si è tenuto questa mattina presso l’Istituto comprensivo Giovanni Pascoli di Rieti l’evento di chiusura del progetto “Waste Travel 360” finanziato dalla Provincia di Rieti e realizzato da Ancitel Energia e Ambiente.

Waste Travel 360°, patrocinato dal Ministero dell’Ambiente, è volto a sensibilizzare i giovani e le famiglie sull’importanza del valore del rifiuto, inteso come risorsa indispensabile per un futuro proiettato verso un’economia circolare.

Grazie alla collaborazione di “Pearleye 360 Virtual Tour”, un’azienda giovane e leader nella realizzazione di viaggi virtuali, WT360 ha previsto un percorso di formazione itinerante in vari comuni della Provincia, con modalità didattiche assolutamente innovative e uniche nel contesto europeo, che si avvalgono di elevata innovazione tecnologica.

Attraverso l’uso di visori 3D i ragazzi hanno potuto fare un percorso virtuale composto di immagini in alta definizione a 360°, che consentono di compiere una visita immersiva ed interattiva nel mondo dei rifiuti e della loro trasformazione sino alla realizzazione del prodotto finale.

Obiettivo di questo “gioco virtuale” è l’apprendimento delle buone pratiche di raccolta differenziata, l’acquisizione della conoscenza del ciclo di vita del rifiuto e il superamento del suo concetto negativo attraverso la valorizzazione in risorsa.

Presenti all’incontro con gli studenti l’Assessore all’Ambiente della Provincia di Rieti Maurizio Ramacogi e il cantante rap Blebla autore della canzone “Non mi rifiuto” e testimonial del progetto.

La preside dell’Istituto Pascoli, Paola Giagnoli, si è detta molto soddisfatta dell’iniziativa che ha visto una grande partecipazione e attenzione degli alunni. “La tutela dell’ambiente, l’educazione alla legalità e la promozione della musica –  ha dichiarato il dirigente scolastico – sono i percorsi di approfondimento che abbiamo portiamo avanti con l’ausilio indispensabile dei docenti e che ci promettiamo di proseguire ed implementare nel futuro”.

Oltre a Rieti, il progetto “Waste Travel 360” è stato realizzato nelle scuole di Antrodoco, Borgorose, Cantalice, Contigliano, Fara in Sabina, Magliano Sabina, Poggio Mirteto e Torricella in Sabina.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui