Alle ore 12 i cristiani uniti con papa Francesco in una preghiera universale

119
Papa Francesco

Un Padre Nostro, recitato in tutto il mondo all’unisono, alle ore 12 di oggi, 25 marzo; una richiesta di preghiera voluta da Papa Francesco e chiesta nell’Angelus di domenica scorsa. Un’invocazione universale contro la pandemia.

Una preghiera per Gesù Cristo, “che non aveva servi e lo chiamavano Signore; non aveva diplomi o lauree e lo chiamavano Maestro; non aveva esercito ed i re lo temevano; non ha vinto battaglie militari e nonostante ció ha conquistato il mondo; non ha commesso delitto ed è stato crocifisso.”

Ci ha amato per primo senza che lo conoscessimo e ancora oggi lo invochiamo affinchè protegga la comunità cristiana in questi difficili momenti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui