Meno di un mese per la campagna elettorale che consegnerà la fascia tricolore a venti nuovi primi cittadini

Amministrative d’autunno: il numero dei candidati a sindaco è più del doppio dei Comuni al voto

205

Liste ufficializzate, ora inizia la presentazione dei candidati sindaco e consiglieri all’elettorato.

Meno di un mese di tempo per convincere le popolazioni dei Comuni che vanno al rinnovo il 3 e il 4 ottobre della bontà del proprio programma rispetto a quello dell’avversario.

In campo 51 candidati che aspirano ad aggiudicarsi la fascia tricolore di 20 amministrazioni.

In alcuni paesi la composizione delle liste e l’indicazione del papabile a primo cittadino si sono dimostrate ardue, tanto da arrivare a cercare la quadra ancora nelle ore a ridosso della presentazione di sabato mattina.

Si è puntato su una competizione a due nel maggior numero dei municipi al voto.

A iniziare da uno dei Comuni più grandi di questa tornata elettorale, anche se fino all’ultimo sembrava potesse esserci un terzo candidato. A Montefiascone si daranno battaglia Andrea Danti, sostenuto da tutti i partiti del centrodestra, e Giulia De Santis per la compagine Pd e Patto civico.

A Vitorchiano contro il sindaco uscente Ruggero Grassotti scende in campo il senatore della Lega Umberto Fusco per il centrodestra al completo.

Stesso numero di contendenti ad Acquapendente, con la particolarità di una sfida tutta al femminile: Alessandra Terrosi, ex parlamentare Pd, e Federica Friggi.

Confronto a due anche ad Arlena di Castro, con Publio Cascianelli e Fabio Magno; a Bassano Romano dove al primo cittadino uscente Emanuele Maggi si contrappone Carlo Pellegrini, consigliere provinciale della Lega; a Carbognano in lizza Agostino Gasbarri e Marco Caccia; a Corchiano Bengasi Battisti, che negli anni ha già indossato la fascia tricolore, si trova di fronte  Gianfranco Piergentili.

Valentino Gasparri e Carlo Fiorani si contendono lo scranno più importante a Lubriano; a Oriolo Romano cerca la riconferma il sindaco uscente Emanuele Rallo nella sfida con Gabriele Caropreso, coordinatore comunale FdI.

Infine a Proceno lo scontro è tra Vincenzo Dionisi e Roberto Pinzi.

Tre i contendenti invece a Vetralla, altro ‘grande’ Comune, con il ritorno nell’agone elettorale di Sandrino Aquilani, sostenuto da centrodestra e civiche, che si confronterà con l’ex vicesindaco poi dimessa per le note vicende in Regione Flaminia Tosini e con Sandro Costantini.

A Canino la sindaca uscente Lina Novelli cerca la riconferma contro Giuseppe Cesetti e Andrea Amici.

Tre in campo anche a Caprarola, dove Angelo Borgna cercherà di difendere l’eredità di Stelliferi da Fabio Governatori e Alessandro Pontuale.

Un tris tra cui scegliere pure a Marta tra Consalvo Dolci, Maurizio Lacchini e Stefano Furietti e a Soriano nel Cimino dove si sfidano Sante Alibrandi, Roberto Camilli e Valeria Bruccola.

A Vasanello il vicesindaco uscente Igino Vestri se la vedrà con Luigi Stefanucci e Lucio Filipponi.

Ancora più ampio il ventaglio tra cui scegliere il nuovo sindaco a Orte, Fabrica di Roma e Gallese.

A Orte si ripresenta l’uscente (commissariato) Angelo Giuliani che avrà di fronte Giuseppe Fraticelli per il centrodestra, Massimo Dionisi e Dino Primieri per il centrosinistra.

A Fabrica di Roma Enrico Scarnati, figlio del sindaco uscente Mario, troverà come competitor Claudio Ricci, Ugo Cristofari e Daniela Anetrini.

Per Gallese il primo cittadino uscente Danilo Piersanti è in lizza contro Edoardo Ciocchetti, Alessandro Martini e Bruno Lattanzi.

Più semplice la scelta a Faleria dove Walter Salvatori è l’unico candidato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui