Riceviamo e pubblichiamo

Amministrative Tuscania: Valentina Rinaldi candidata a sindaco

La lista Identità e Territorio sarà guidata da Valentina Rinaldi, scrittrice ed imprenditrice, responsabile della locale sezione di CasaPound Italia.

423
identità
In vista delle elezioni comunali del 26 maggio prossimo è in dirittura d’arrivo una lista nuova, dinamica e dirompente, composta da donne ed uomini animati da un fermo proposito: cambiare il presente ed il futuro di Tuscania.
La lista “Identità e Territorio” sarà guidata da Valentina Rinaldi, scrittrice ed imprenditrice, responsabile della locale sezione di CasaPound Italia.
“Per formazione e visione concettuale noi siamo l’unica alternativa possibile ad una politica scadente e scaduta – afferma la candidata a sindaco – retaggio di una concezione dell’amministrazione della cosa pubblica che reputiamo fallimentare sotto tutti gli aspetti. Siamo e ci sentiamo gli unici titolati a coniugare il sovranismo in chiave locale, attraverso un preciso sistema di preferenza territoriale nella fruizione del welfare che spiegheremo minuziosamente in campagna elettorale”.
Nel mirino dei candidati della lista l’insieme di ciò che nei decenni ha frenato l’ottenimento del bene comune, attraverso politiche che nel tempo si sono rivelate sbagliate ma che nessuno degli amministratori susseguitisi ha ritenuto opportuno modificare.
“Un buon sindaco è quello che riesce a farsi portavoce delle istanze di TUTTI i cittadini, non solo dei suoi sodali presso i tavoli che contano, a Roma come in Regione o in Provincia o presso qualsiasi ente – continua la Rinaldi – riuscendo in quei luoghi ad ottenere almeno l’ottenibile. Ad esempio, il menefreghismo dimostrato nei confronti dei diritti degli abitanti del quartiere ex-Gescal è qualcosa che grida vendetta, così come lo stato di totale abbandono in cui versano le aree della ex-cartiera o della ‘nuova’ piscina comunale”.
.
“Stiamo acquisendo da tempo informazioni riguardanti i più disparati settori di competenza comunale e ci sono cose che non quadrano affatto. Nel programma che a breve renderemo noto ogni argomento sensibile verrà ridisegnato, dalla raccolta dei rifiuti alla viabilità, dalla valorizzazione in chiave turistica e culturale del patrimonio storico alla messa a frutto di quello comunale, dagli eventi agli stimoli verso produzioni d’eccellenza, dalla rivisitazione di tutti i patrocini comunali al recupero di spazi concessi per mera marchetta politica. Un’operazione che renderemo possibile smontando il Bilancio Comunale al fine di riassegnare le giuste priorità”.
Nei prossimi giorni saranno resi noti i nomi dei candidati, e si prospettano sorprese di livello: oltre ad una qualificata rappresentanza della società civile sarà il mondo del lavoro ad essere protagonista.
“Ciò che ha fatto il suo corso deve lasciare spazio – conclude la Rinaldi – fuori dall’amministrazione le pastette, gli accordi sottobanco, il do ut des, la nulla trasparenza. Noi siamo la realtà, la vera rappresentanza di popolo all’interno delle istituzioni, siamo i tuscanesi che difendono i propri concittadini e li tutelano”.
CasaPound Italia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui