Il sindacato dei medici scrive all'Azienda diffidandola dal procedere agli atti che la Commissione dovesse adottare

Anche la Confael contro la Asl: “La Commissione per Avviso di selezione interna è illegittima”

196

Ora anche la Confael batte i pugni sul tavolo della Asl di Viterbo. Il segretario Egidio Gubbiotto ha scritto stamattina una lettera durissima indirizzata all’Azienda Sanitaria

Egidio Gubbiotto, segretario provinciale Confael Viterbo

viterbese, spiegando per quali ragioni la Commissione per Avviso di selezione interna risulta illegittima. Gubbiotto e la Confael hanno diffidato la Asl dal procedere alla convalida degli atti che la Commissione in questione delibererà.

“La Delibera 1287 /2020 – nomina Commissione per Avviso di selezione interna, per titoli e colloquio, per il conferimento di incarichi di organizzazione per le cosiddette ‘linee di produzione’ per le sole funzioni di coordinamento, è da ritenersi palesemente illegittima nella parte riguardante i componenti la Commissione per la posizione n. 21 -Coordinamento PUA accoglienza fragilità e cronicità UOC Distretto B”, esordisce il segretario della Confael.

“Nella delibera 1287 alla pagina 2 – prosegue Gubbiotto – si fa riferimento ai criteri per la composizione della Commissione e viene citato l’art. 6 del regolamento aziendale per la graduazione e l’affidamento degli incarichi di funzione personale Comparto Asl Vt adottato con delibera 1432 del 16/07/2019”.

Il segretario sindacale poi illustra come dovrebbe essere composta la Commissione:

 “I criteri, secondo il regolamento aziendale, prevedono che la Commissione sia così composta:

Presidente : Direttore sanitario Aziendale, o Suo delegato

Componente : Direttore o dirigente di struttura di produzione cui afferisce l’incarico o il Direttore del Gops

Componente : Direttore Gops o suo Delegato

Segretario”.

“Il PUA – precisa – come risulta dall’atto aziendale è una articolazione organizzativa della UOC Distretto e non della UOC Cure primarie, ragione per la quale non si comprende perché nella suddetta Commissione della posizione 21, non sia stato inserito né il Direttore della UOC Distretto B, né un Dirigente della stessa, contrariamente a tutte le altre commissioni, dove è sempre presente il Direttore della struttura di produzione cui afferisce l’incarico”.

Gubbiotto infine conclude ed avanza le richieste della Confael: “Si chiede pertanto l’immediata rettifica della suddetta Commissione onde evitare che le attività della stessa siano dichiarate illegittime per violazione delle regole che la stessa ASL VT si è data. Nel contempo si diffida la ASL VT dal procedere agli atti che la stessa Commissione illegittima dovesse adottare in merito alla posizione 21”.

1 commento

  1. Viene da chiedersi: ma una giusta ne fanno? In una Azienda privata la triade al comando sarebbe stata spodestata a forza di calci lâ ove non batte il sole, ma qui siamo a Viterbo, il porchettaro dei Cimini imperversa, le Istituzioni latitano, evitiamo di parlare dei Corpi di Polizia …. l’importante è trovare i soldi per l’accoglienza, per il resto c’è tempo…., o forse è scaduto?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui