Polidori (Vallerano Tricolore): "Presenteremo proposta per impegnare l'amministrazione ad inviare un sollecito alla Regione e un'osservazione in merito"

“Annullamento Piano Paesaggistico Regione Lazio, una doccia fredda per aziende e amministratori”

583
jacopo polidori
Jacopo Polidori

“La bocciatura del Piano Territoriale Paesaggistico Regionale del Lazio è una doccia fredda sulla testa di aziende e amministratori”. Il consigliere Jacopo Polidori (Vallerano Tricolore) commenta così l’annullamento del PTPR da parte della Corte Costituzionale avvenuto lo scorso 17 novembre.

Una decisione che ha inevitabilmente determinato una condizione di incertezza sulle norme da applicare in materia di paesaggio, oltre ad aver riportato in essere il Piano precedente, datato 2007.

Ricordiamo che il documento in questione si pone come riferimento centrale della pianificazione e della programmazione regionale, dettando regole e obiettivi per la conservazione dei paesaggi regionali, e su cui si adattano a loro volta tutti i vari piani regolatori comunali.

Dopo la sentenza della Corte Costituzionale è stata diffusa una circolare in cui si specificava che era possibile realizzare soltanto interventi di manutenzione ordinaria. “In località come Vallerano, dove c’è un centro storico identitario e diversi siti archeologici di rilievo, ciò genera problematiche e grosse perdite sia a livello delle costruzioni in corso da parte di privati, che ai costruttori che hanno ottenuto un appalto in determinate zone in base alle indicazioni del febbraio 2020, quando il Piano era passato – spiega Polidori – ed anche alle amministrazioni per i lavori di urbanizzazione di alcune aree limitrofe a quelle poste sotto vincolo. Ora tutto è bloccato e specialmente sotto pandemia si tratta di un grande problema – prosegue – il lavoro è già quello che è e i cantieri hanno serie difficoltà a lavorare con tutto quello che c’è stato”.

Un altro problema riguarda gli incentivi su ecobonus, superbonus e sisma bonus, che non rientrano tra gli interventi di manutenzione ordinaria e che quindi subirebbero una battuta d’arresto in base al provvedimento.

Per tutti questi motivi, Polidori e il suo gruppo hanno intenzione di portare il tema in Consiglio comunale: “Vogliamo presentare una proposta per impegnare l’amministrazione ad inviare un sollecito alla Regione Lazio e un’osservazione in merito – dichiara il consigliere – perché fino a quando la Regione non metterà a posto il PTPR né le costruzioni del  piano regolatore per l’amministrazione comunale né le ditte di Vallerano possono andare avanti”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui