App di incontri: il pericolo “mortale” per i nostri giovani

198

Facebook.. Instagram.. Whatsapp… social che oramai che fanno parte della nostra quotidianità ma – soprattutto – sono parte integrante della vita del mondo giovanile.

Hanno i loro “pro” – se gestiti per attività aziendali e scolastiche – e i vari “contro” – la malagestione virale di messaggi subliminali errati e non educativi – ma esistono altre “app” che purtroppo mettono in pericolo la fascia di età tra i 15/25 anni.

Già, alcuni dei nostri giovani – purtroppo – utilizzano alcune applicazioni di chat come quelle dedicate a “incontri”. Purtroppo alcuni ragazzi/e si iscrivono – anche minorenni con età non vere – su queste “chat da appuntamento” dove incontrano o conoscono altri utenti che però – al contrario loro – sono alla ricerca di relazioni.

Psicologicamente parlando cercano persone per determinate esperienze: chi vuole tradire il proprio partner, chi è stufo delle di alcune relazioni e chi – grande pericolo – non ha stima di sé. In alcuni casi chi si incontra nella realtà vede la verità dell’aspetto fisico identico nella foto profilo dell’utente contattato. 

Dove sta il pericolo? Che la persona – per quanto possa essere pari a “Brad Pitt” – nasconde le vere intenzioni. Purtroppo a rimetterci è il “nobil sesso” tra i 18/25 anni che a causa di problemi personali, una non forte autostima o la fine di una relazione si precipitano in queste chat di incontri e non si accorgono di essere l’oggetto di desiderio di alcuni “birbantelli”.

Purtroppo ciò ha portato anche a femminicidi, matrimoni distrutti oppure a scelte sbagliate che hanno indotto alla depressione e all’utilizzo di droga pesante – una è la cocaina – e a vere problematiche psicologiche notevoli.

Il consiglio? Non esiste molto probabilmente un amore da lieto fine come nelle fiabe ma credere in sé stessi è tutto. Non dimenticare mai: si è belli/e per quello che si è, prima o poi – con fatica, pazienza e sacrificio – il “sole” arriva dopo la tempesta. Le app di incontri bisogna lasciarle ad altre, la dignità è fondamentale… la vita è solo una! Scaricate le applicazioni per sorridere e non quelle per poi piangere.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui