Appalto ponte, Erbetti e Barelli: “Fino a domani l’amministrazione può tornare sui suoi passi”

329
Barelli ed Erbetti

VITERBO – Nel primo pomeriggio di oggi si è svolta la conferenza stampa voluta da Giacomo Barelli (Viva Viterbo) e Massimo Erbetti (Movimento 5 stelle) per discutere del fantomatico appalto ponte. Perché oggi? Perché il tempo stringe e domani scade la proroga di sei mesi sull’impianto rifiuti e i capigruppo non possono fare a meno di ostentare perplessità verso la delibera emessa dall’amministrazione Arena lo scorso 12 marzo. “Questo appalto, della durata di un anno – e che peraltro costerà all’amministrazione ben 500 mila euro – ci sembra solo un tentativo malcelato di guadagnare tempo”.

Si tratterà di un susseguirsi di proroghe senza fine? Nel dubbio la delibera verrà presentata dai due consiglieri comunali alla Procura della Repubblica e alle altre autorità competenti perché – senz’altro – “sarà tutto in regola, ma è bene che ciò venga confermato”. Barelli ed Erbetti ribadiscono l’invito all’Amministrazione a riflettere prima di agire: “Fino a domani – hanno spiegato – si può decidere di non far uscire il bando, in attesa di quello definitivo”. Forti dubbi anche sulle linee guida dell’appalto, che non sono state esplicitate in maniera adeguata. “La coperta è già corta – palesano i capigruppo di Viva Viterbo e Movimento 5 stelle – e se tutti tirano inevitabilmente si strappa”.

La collaborazione con il sindaco e gli altri consiglieri della maggioranza – da quanto emerge dalle loro parole – risulterebbe decisiva per ottenere risultati ottimali in tema di rifiuti, un problema che da sempre affligge la nostra città. Un caloroso invito – il loro – avanzato ad Arena e alle forze di maggioranza per sollecitarli. Ma forse il primo cittadino ora ha problemi più impellenti che lo tengono occupato, in attesa di sabato, quando si uscirà dalla crisi. E speriamo che sia veramente la volta buona.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui