Appalto rifiuti: la Cisl chiede chiarezza, allarme Cgil

348

VITERBO – Appalto rifiuti: per i sindacati c’è poca chiarezza. Il contratto tra il Comune e la Viterbo ambiente sta per scadere, e la soluzione tampone della giunta Arena è di prorogare di qualche mese. Ma questo appalto ponte non dà certezze gestionali, e quindi occupazionali e contrattuali.

Il che vale per tutti i lavoratori (diretti o dell’indotto) che gravitano intorno a raccolta, spazzamento, pulitura di caditoie e quant’altro.

Di queste ultime ore l’allarme della Cgil in merito a un segmento specifico di operatori: quindici spazzini di due cooperative (cinque de Il cerchio e dieci del Mosaico) che si occupano, in subappalto, di pulire strade e caditoie.

Per la Cgil Igiene ambientale e Funzione pubblica, la soluzione tampone del sindaco Giovanni Arena (accompagnare la raccolta dei rifiuti fino al nuovo appalto previsto per il 2020: contratto di quattro anni da 11 milioni) potrebbe avere delle conseguenze negative sui 15 spazzini delle due coop, che potrebbero perdere il lavoro: la Cgil teme che per un anno, e senza la garanzia di vincere l’appalto e gestire il servizio per quattro anni, nessuna impresa voglia investire.

E i 15 spazzini sono l’anello debole: “Hanno il contratto delle coop sociali, non il contratto nazionale dell’ambiente, che li avrebbe tutelati di più”, spiegano il segretario provinciale Cisl Fortunato Mannino, e Massimiliano Macrì, della Cisl ambiente. In ogni modo, precisa Mannino, “senza creare allarmismi va aperto un tavolo con il Comune e fare inserire questi lavoratori nel nuovo appalto”.

Dal canto suo, Macrì aggiunge: “Sto cercando di parlare con il sindaco e avere maggiore chiarezza sul nuovo contratto. Dopo aver parlato con Arena, dovremo aprire un tavolo di confronto”. Magari anche insieme alle altre sigle sindacali: “Sì, parleremo con la Cgil, la Uil e la Fiadel (sindacato autonomo).

In ogni modo, quello che chiediamo noi è tutelare tutti i lavoratori della Viterbo ambiente, affinché rinnovino con il contratto igiene ambientale (ccnl Fise)”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui