Aquilanti: 200 lavoratori in bilico

Era già nell'aria da qualche tempo la voce di corridoio che qualcosa non stesse andando per il verso giusto per la nota Aquilanti, società viterbese del settore termo-sanitario.

267
aquilanti

Era già nell’aria da qualche tempo la voce di corridoio che qualcosa non stesse andando per il verso giusto per la nota Aquilanti, società viterbese del settore termo-sanitario.

Ieri, nel corso di una riunione tra prefetto, dirigenza e sindacati, è emerso che l’azienda ha richiesto l’avvio della procedura di concordato, scelta che lascia solo due possibili strade per il futuro: quella del ridimensionamento – e quindi licenziamento per parte del personale – o quella di chiedere aiuto ad altre società del settore.

Al momento, il tavolo con i sindacati resta aperto: “L’amministrazione della società ci ha assicurato che entro 30 giorni ci fornirà risposte sul futuro dei dipendenti e dell’azienda Aquilanti – hanno dichiarato Donatella Ayala (Cgil), Aldo Pascucci (Cisl) ed Elvira Fatiganti (Uil) – la nostra speranza è ovviamente quella di riuscire a salvare la situazione nel miglior modo possibile”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui