Arma dei carabinieri: da 205 anni custodi della legge

598
Arma dei carabinieri

VITERBO – Degnamente festeggiato il 205° anniversario della fondazione dell’Arma dei Carabinieri presso la Sede del Comando Provinciale.

Oltre ad una nutrita partecipazione di scolaresche accompagnate dai loro insegnanti, hanno presenziato all’evento le più alte cariche politiche ed amministrative della Provincia. Ha fatto ingresso con gli onori militari il Prefetto S.E. Giovanni Bruno, dopo lo sfilamento dei Labari del Comuni della Tuscia e delle Associazioni d’arma presenti in gran numero del nostro territorio.

prefetto viterbo giovanni bruno
Il prefetto di Viterbo Giovanni Bruno

Alla presenza del Sen.Battistoni, del Preside della Provincia Nocchi, del Procuratore della Repubblica Auriemma,del Sindaco di Viterbo Arena, del consigliere Regionale Panunzi, del Rettore della Università della Tuscia e si S.E. il Vescovo di Viterbo mons. Fumagalli, di molti sindaci e dei Comandanti di tutti i reparti militari presenti a Viterbo, dopo il rituale alzabandiera al suono dell’Inno Nazionale,è stato letto il messaggio del Presidente della Repubblica Mattarella, quindi, dopo l’omaggio ai caduti con le note del “Silenzio”, la relazione del Comandante provinciale dei Carabinieri Col.Palma che ha riassunto i successi ottenuti dall’Arma per la repressione e scoperta dei reati, in particolare quelli del traffico di stupefacenti, nonchè di assicurazione alla Giustizia di responsabili di gravi recenti reati commessi nella zona. Sono state poi consegnate ai Militari dell’Arma che si sono distinti per l’attaccamento a dovere e per i risultati ottenuti delle pergamene di encomio.

Un rinfresco a fine della cerimonia ha concluso una cerimonia che ha sottolineato la pluricecolare presenza di uomini e donne in divisa custodi della legge.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui