Striscioni solidali in tutta Italia

Arrestati tre studenti incensurati del Blocco Studentesco per un volantinaggio

461

Nella mattinata del 25 novembre tre ragazzi ventenni del Blocco Studentesco toscano sono stati posti agli arresti domiciliari in seguito ad un lancio di volantini nel Liceo Galileo Galilei di Firenze lo scorso 2 ottobre per protestare contro il rischio di chiusura delle scuole dovuto allo stato di emergenza.
Il Gip, dopo la richiesta della custodia cautelare in carcere da parte del Pm, stabilisce gli arresti domiciliari per questi giovani studenti incensurati.
Il reato contestato è quello di “violenza ad un corpo amministrativo”, con pene dai 3 ai 15 anni, per un volantinaggio pacifico dove non è stato torto un capello a nessuno.
Determinante la testimonianza del preside Alessandro Giorni, membro della segreteria provinciale del PD di prato e candidato alle ultime elezioni amministrative della città toscana, che afferma di essere stato vittima di spintoni e violenza contro il corpo docente e la sua persona, in assenza però di referti che possano testimoniare ciò e smentito dai video degli stessi ragazzi che hanno ripreso l’intera azione svolta nell’istituto scolastico.
Nella notte sono comparsi in tutto lo stivale e nel capoluogo Viterbese striscioni,firmati Blocco Studentesco, che affermano “Questo stato arresta gli studenti: Libertà per i ragazzi del Blocco Studentesco”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui