Colpo grosso della GdF al porto

Arrestato un autotrasportatore greco con 55 chili di marijuana

L'uomo era appena sbarcato dal traghetto proveniente da Barcellona. La droga nascosta in tre borsoni in mezzo al carico

453

Un autotrasportatore greco Micail Makris è stato fermato appena sbarcato al porto di Civitavecchia e trovato in possesso di oltre oltre 50 chili di marijuana. L’uomo era appena sceso col suo mezzo dalla nave proveniente da Barcellona.

Appena sceso dalla nave ha trovato alcune pattuglie della Guardia di Finanza che erano in banchina, come solitamente avviene con i traghetti provenienti dalla capitale catalana. Gli uomini delle Fiamme gialle hanno invitato l’autista greco a mostrargli prima i documenti e poi hanno controllato il carico che era stipato all’interno del mezzo.

Dopo una lunga ed accurata perquisizione hanno trovato la marijuana. Ben 54 involucri scrupolosamente nascosti all’interno di 3 borsoni. La droga è stata sequestrata e da una successiva verifica del quantitativo è emerso che si trattava di ben 55 chili e 200 grammi di “erba”.

Il conducente del grosso camion è stato arrestato e trasportato all’interno del carcere di borgata Aurelia. Dovrà rispondere di traffico internazionale di stupefacenti. Il sospetto è che parte della droga fosse destinata al litorale civitavecchiese.

E’ già stata fissata per questo pomeriggio alle 14 l’udienza di convalida dell’arresto di Mikail Makris, alla presenza del suo legale difensore d’ufficio, l’avvocato Paolo Tagliaferri. Resta da capire se l’autotrasportatore greco deciderà di fornire la propria versione dei fatti, oppure se si avvarrà della facoltà di non rispondere.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui