Il libro contiene un inedito inserto fotografico proveniente direttamente dall'archivio di casa Almirante e un'intervista alla figlia Giuliana

Arriva in libreria la biografia di Giorgio Almirante

164

Figlio di attori di teatro, giornalista apprezzato durante il Ventennio, fascista convinto e mai pentito, funzionario della Repubblica di Salò, Giorgio Almirante fu per vent’anni segretario nazionale del Movimento sociale italiano e per quaranta parlamentare di spicco della “Prima repubblica”.

Con l’obiettivo di restituire alla storia e alla cronaca la vicenda di un uomo che ha attraversato i momenti più significativi del Novecento – prima da vincitore poi da vinto, ma sempre protagonista – rappresentata in tutta la sua complessità grazie a un’analisi e a un racconto esaurienti, approfonditi e documentati.

Ricostruendo passo a passo la vita, le scelte e le idee, soffermandosi senza sconti sui punti più controversi, quali il contributo dato alla campagna razzista del 1938 o l’oscillazione fra la «politica del doppiopetto» e il sostegno offerto agli estremisti responsabili delle stragi nere.

Aldo Grandi (Livorno, 1961) vive e lavora a Lucca. Giornalista professionista, ha collaborato con «La Nazione» e il «Corriere della Sera». Attualmente è direttore responsabile e editore di quattro testate on line. È autore di diversi saggi, tra i quali La generazione degli anni perduti. Storie di Potere Operaio (2003), Insurrezione armata (2005), L’ultimo brigatista (2007), Il Gerarca con il sorriso (2010). Nel 2021 con Diarkos ha ripubblicato Gli eroi di Mussolini. Niccolò Giani e la Scuola di mistica fascista.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui