Arrivano le audioguide al Parco Archeologico di Sutri

136

Il Parco Archeologico di Sutri è un piccolo gioiello della Tuscia.
Si tratta di un luogo dall’altissimo valore culturale e storico, la cui visita si addice a tutti, giovani, adulti e bambini.

Dopo le chiusure forzate dovute al Covid 19 che hanno colpito ogni centro di cultura, anche il parco del piccolo borgo di Sutri si sta finalmente ripopolando di turisti, di volti felici, di bambini che corrono immersi nella natura.

Il biglietto permette di godere della bellezza dell’Anfiteatro romano e del suggestivo Mitreo, anche detto Chiesa della Madonna del Parto.

In concomitanza con le tanto bramate riapertura, questo sito di cultura, tramite la gestione della società Archeoares, non resta fermo.

L’idea è stata quella di ampliare l’offerta dei servizi, includendo nel costo del ticket anche delle audioguide che consentono una visita ancor più approfondita.

L’utilizzo degli apparecchi non si esime dal rispettare le disposizioni legate al Covid 19. Le audioguide infatti, vengono sempre igienizzate e sanificate con cura dagli addetti, al fine di rendere il tutto, non solo piacevole, ma anche sicuro.

Nel dettaglio, i punti delle audioguide sono 8. Il visitatore, ascoltandoli, potrà ricevere informazioni circa l’Anfiteatro, la Necropoli, il Mitreo e i giardini di Villa Savorelli.

È un nuovo tassello che si aggiunge per un servizio sempre più completo, che punta lo sguardo sui visitatori e sulla loro soddisfazione.

Per gli ospiti che scelgono Sutri come meta per una giornata all’aria aperta, fatta di storia e cultura, passeggiare nel verde e lasciarsi raccontare e spiegare i tesori che ammirano, diventa una garanzia per un’esperienza di sicuro piacere.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui