“Arriveremo su Marte!”, l’America di Trump sarà la prima a piantare la bandiera sul Pianeta Rosso?

385

“L’America sarà la prima nazione a piantare la sua bandiera su Marte”. Marte, il pianeta rosso misterioso e tanto simile alla Terra. Martedì scorso Donald Trump, ha fatto sognare anche chi, da sempre, osteggia il Presidente, il quale chiede al Congresso di finanziare il programma Artemide, per assicurare che il prossimo uomo e la prossima donna sulla Luna siano astronauti americani.

Marte è il quarto pianeta del sistema solare in ordine di distanza dal Sole; è visibile a occhio nudo ed è l’ultimo dei pianeti di tipo terrestre dopo Mercurio, Venere e la Terra. È chiamato pianeta rosso per via del suo colore caratteristico causato dalle grandi quantità di ossido di ferro che lo ricoprono. Marte prende il nome dall’omonima divinità della mitologia romana, dio della guerra, e il suo simbolo astronomico è la rappresentazione stilizzata dello scudo e della lancia del dio.

Pur presentando temperature medie superficiali piuttosto basse (tra −120 e −14 °C) e un’atmosfera molto rarefatta, è il pianeta più simile alla Terra tra quelli del sistema solare. Le sue dimensioni sono intermedie tra quelle del nostro pianeta e quelle della Luna e la durata del giorno è simile a quella terrestre.
La sua superficie presenta formazioni vulcaniche, valli, calotte polari e deserti sabbiosi. Ci sono formazioni geologiche che suggeriscono la presenza di un’idrosfera in un lontano passato.

Potrebbe essere un nuovo passo nella storia dell’umanità, arrivare su Marte, soprattutto se servisse a conoscere e migliorare anche noi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui