Ascensori del Palazzo Papale: c’è il primo piano, manca il piano terra. Perché?

"Mi sono domandato spesso, perché quando si arriva al piano della Valle Faul, la voce registrata del nastro, annunci "Primo Piano"

334
Il cartello elettronico fuori della Porta Faul

Gli ascensori che dalla Sacra Valle di Faul, conducono fino a Piazza San Lorenzo, sono lo strumento più bello che sia mai stato inventato a Viterbo, per arrivare facilmente a piedi, all’interno del nostro bellissimo Centro Storico. Molta gente li usa ogni giorno, e pochi di coloro che li usano adesso, conoscono le peripezie che si dovevano fare, prima che fossero installati,  per arrivare a Piazza San Lorenzo, lasciando l’autovettura abbastanza vicina alla stessa.

La galleria che conduce agli ascensori.

L’ascensore ha tre piani. Al primo c’è l’ingresso dalla Valle Faul, al secondo si accede al parcheggio a ridosso della salita di Via S. Antonio, e al terzo si arriva al Palazzo Papale. Mi sono domandato spesso, perché quando si arriva al piano della Valle Faul, la voce registrata del nastro, annunci “Primo Piano”. Non credo che sia un errore di chi ha progettato l’ascensore.

Penso piuttosto che il progetto forse prevedeva o anche preveda ancora una uscita al piano sottostante. Appena possibile lo chiederemo a chi di dovere e vi faremo sapere. Se i piani sono solo questi, conviene che il nastro registrato sia cambiato con la dizione: “Piano terreno”.

1 commento

  1. Riguardo gli ascensori,penso che ci sia uno sbaglio all’origine nella numerazione dei piani, perché un piano sotto al piano terra si andrebbe nell’urcionio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui