ASD Calcio Sutri: ieri, oggi e domani

L'ASD Calcio Sutri racconta la sua storia e i suoi progetti futuri

162

Roberto Taschini, il Direttore Generale della ASD, ha illustrato, nella seguente breve intervista, il progetto tecnico e sportivo, nonché i programmi futuri del sodalizio sportivo presente a Sutri dal 2007.

 

Quando nasce l’idea di una squadra sportiva dilettantistica a Sutri?

Il calcio a Sutri ha origini lontane che risalgono alla fine degli anni ‘50 del secolo scorso.

Dalla prima metà degli anni ‘70 poi, è stata la volta dell’A.S. Sutri che, a partire dal 2007, ha ceduto il posto alla ASD Calcio Sutri

Attualmente la carica di Presidente è ricoperta da Ludovico Mamma, affiancato da Domenico Bomarsi nel ruolo di Vice Presidente.

Fanno parte del Consiglio Direttivo anche Massimo Picari, Ferdinando Maggini, Francesco Bernardini e Domenico Bartoli.

Da 6 anni al vertice dell’organigramma tecnico della prima squadra c’è Mister Francesco Bernardini, ex calciatore amaranto e storico capitano che dal 2014 ha scelto di indossare la divisa da allenatore della ASD Calcio Sutri e che, dalla prossima stagione, sarà affiancato anche da Mister Raffaele Cerafogli appena divenuto allenatore Uefa B.

Il lavoro di coordinamento del settore giovanile invece, è stato affidato a Mister Pierpaolo Tocchi che, nell’arco di un triennio, ha portato ad una crescita costante del numero di allievi iscritti ai corsi organizzati dall’Associazione.

Il settore base, sul piano tecnico, vede impegnati allenatori di base Uefa B e di I Livello, come Mister Vincenzo Lorenzetti e il decano del calcio provinciale Mister Sandro Ciomei.

Per l’organizzazione quotidiana delle attività sportive di base, e non solo, l’ASD Calcio Sutri inoltre, si avvale della collaborazione esperta di Fabrizio Pomi, Daniele De Santis e Lucio Leopardo.

 

Ma qual è l’intento dell’ASD Calcio Sutri?

Perseguire intenti sportivi ovviamente, ma non solo.

Quello che si vuole è anche fortificare valori di lealtà, condivisione, e il senso di comunità.

Dalla sua nascita ad oggi il Calcio Sutri, orientato da questo nobile obiettivo, ha continuamente tentato di coinvolgere il maggior numero di ragazzi sutrini nelle attività sportive e extrasportive.

Portare avanti il progetto però, implica costi e spese, in ragione delle quali, insieme a sponsorizzazioni annuali, si chiede una piccola retta alle famiglie che iscrivono i loro figli nel settore giovanile.

La vocazione dell’associazione però, resta prettamente sociale e dilettantistica e di qui, gli sforzi da parte di tutti i dirigenti, anche ricercando supporti da parte di Enti pubblici, tra i quali lo stesso Comune di Sutri, nel ridurre al minimo l’impatto economico, vista anche la situazione generale dovuta all’emergenza del Covid 19.

L’attuale gruppo è ben intenzionato a creare un programma formativo e educativo di prim’ordine, e adottare modelli di gestione sostenibili, al fine di pianificare, anno per anno, le future attività.

In stretta concomitanza, si mira anche ad interventi di riqualificazione delle strutture sportive, alcuni dei quali già realizzati.

A settembre del 2020 infatti, tramite l’intervento fattivo dell’amministrazione comunale, sono terminati i lavori di ristrutturazione degli spogliatoi ed è stato introdotto un nuovo impianto di irrigazione che ha permesso la semina e la crescita di erba naturale.

Si tratta di passi in avanti importanti che devono essere pensati però, solo come il punto di partenza per nuovi e più ambiziosi progetti di crescita sportiva ed infrastrutturale.

 

Qual è l’auspicio?

Tanto si punta sulla condivisione e l’aggregazione. Ciò che si spera infatti, è che l’idea di sport portata avanti dalla ASD Calcio Sutri possa essere sposata anche da altre realtà associative.

L’intenzione è quella di finalizzare tutti gli sforzi in un unico gruppo sportivo, in un’unica grande famiglia.

Per il prossimo settembre poi, si punta ad una crescita degli iscritti nel settore giovanile, intendendo superare il numero dei 60 allievi.

Sarà importante per la società poi, puntare ad un campionato di vertice in II categoria provinciale, dove ci si auspica che la squadra possa dimostrare tutto il suo valore sportivo.

Anche per la prossima estate sono previste attività presso il campo sportivo. In particolare, dal 1 al 16 luglio prossimo è in programma il “Soccer Camp 2021” che impegnerà bambini e ragazzi in attività ludiche e sportive finalizzate al gioco del calcio.

L’idea è pensata anche e soprattutto per tradursi in un concreto stimolo per la ripresa delle attività di gruppo, la socialità ed i momenti di gioco, i grandi assenti di questo ultimo anno di pandemia ed emergenza sanitaria.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui