Asili nidi di Viterbo, un passo avanti verso l’inclusione

Un contributo regionale per l'abbattimento dei costi a carico delle famiglie viterbesi

0
122
La Lega dura sull'aggressione a Via Saffi
Segui
( 0 Followers )
X

Segui

E-mail : *
Come non tutti sanno l’asilo nido rappresenta un importante punto di snodo dell’intera filiera formativa in quanto unifica la funzione di servizio a supporto alla famiglia con quella di vera esperienza formativa. Attraverso il gioco e i tempi di cura il bambino sviluppa in modo integrato le abilità cognitive, linguistiche, sociali e emotivo-affettive e crea le condizioni per un positivo inserimento nel successivo percorso scolare. Malgrado i recenti aggiornamenti del cosiddetto “ciclo 0-6”  l’asilo nido è ancora percepito come un servizio assistenziale e non è strutturalmente ricompreso nell’offerta formativa della scuola italiana; pertanto ricade interamente nella sfera dei servizi di competenza degli enti locali con conseguente onere  – la cosiddetta “retta” –  a carico delle famiglie. Ora un importante sostegno all’accesso a questo fondamentale servizio viene da un’erogazione di 57 mila euro che il comune di Viterbo ha ottenuto mediante la partecipazione ad un bando della Regione Lazio. Un finanziamento che, in base agli attuali tassi di frequenza negli asili nido comunali o convenzionati, permette di stimare la ricaduta in termini di risparmio per le famiglie, che si colloca tra i 250 e i 280 euro a bambino. Una buona notizia per il mondo della scuola.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here